Genoa-Lazio, la Gradinata Sud del Ferraris aperta ai tifosi laziali: si scatena la polemica dei rossoblu

Genoa-Lazio si avvicina e l’esodo dei tifosi biancocelesti è pronto! Dopo aver polverizzato i 2000 biglietti, riservati alla tifoseria ospite, i laziali hanno cominciato l’assalto online dei tagliandi per i settori dello stadio vicini, e che risultano in vendita, nonostante il rapporto tra le due tifoserie non sia certamente idilliaco.
La Gradinata Sud dello Stadio Ferraris, ad esempio,  ha una capienza di 9000 posti, di cui 2000 occupati da tifosi genoani abbonati, e non si esclude, per questa domenica, la massiccia presenza di sostenitori capitolini proprio in quel settore. Alcuni stimano già in 5000 la conta dei tagliandi in possesso dei supporters biancoazzurri.
Tutto questo ha, ovviamente, scatenato la reazione della tifoseria genoana, che in un comunicato, a firma dell’Associazione Club Genoani, si è scagliata contro la società rossoblu e contro l’Osservatorio per le Manifestazioni Sportive, definendo la situazione come “assurda e provocatoria“.
Nel testo diramato nelle scorse ore ci sono anche parole dure verso la propria dirigenza: “La società del Genoa per l’ennesima volta assente e fuori di ogni logica di tutela dei propri tifosi o clienti come loro considerano i Genoani”
L’osservatorio, da parte sua, non ha catalogato la sfida tra il Genoa e Lazio tra quelle a rischio, visto anche il comportamento esemplare dei tifosi Laziali nelle precedenti trasferte, tra cui quella recente al Tardini di Parma, ma la polemica sembra appena iniziata e potrebbe comunque avere ulteriori sviluppi.
La Banda Inzaghi, in tutti i casi, verrà comunque accompagnata dalla sua gente, ora più che mai uniti verso un sogno comune, che un settore ospite non riesce a contenere…