fbpx
Lazio's Italian forward Ciro Immobile (Top R) and teammates celebrate after Lazio scored its second goal during the Italian Serie A football match Lazio Rome vs Inter Milan on February 16, 2020 at the Olympic stadium in Rome. (Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

TATTICAMENTE PARLANDO – L’analisi tecnico tattica dei gol realizzati in Lazio-Inter

La Lazio vince, in rimonta, sull’Inter nel posticipo di domenica sera e sul nostro sito torna puntuale l’analisi tecnico tattica delle marcature del match, nella nostra consueta rubrica “Tatticamente Parlando“.

GOL INTER (44° Young)
Il vantaggio dell’Inter arriva allo scadere del 1° tempo sugli sviluppi di una ripartenza.
La Lazio sfrutta in mal modo una rimessa laterale nella metà campo offensiva. Jony, da posizione esterna va al cross con 3 compagni in area di rigore e Luis Alberto in posizione non utile. La palla attraversa tutta l’ampiezza dell’area di rigore e la recupera Young, il quale fa ripartire i nerazzurri. La Lazio è divisa in 2 blocchi e può difendere con soli 5 uomini, contro i 7 che porta in avanti l’Inter.
Young porta palla per molti metri senza che nessun biancoceleste lo contrasti. Ma questa scelta tatticamente è corretta. Essendo in inferiorità numerica vado a protezione della porta e non a duello.
L’azione offensiva nerazzurra conquista gli ultimi 20 metri dai quali Candreva va alla conclusione. Il tiro è centrale ma molto potente. Strakosha può solo respingere con i pugni. La palla termina nella zona di Young che realizza con un bel gesto tecnico, schiacciando la palla verso terra.

GOL LAZIO (50° Immobile)
La Lazio pareggia su calcio di rigore. Se ne incarica Immobile e realizza mandando la palla alla sinistra di Padelli.
Difficile intuirlo nella visione Live della gara, ma Padelli, già sulla rincorsa del bomber biancoceleste, tende a sbilanciarsi sulla propria destra. Segnale che molto probabilmente tenterà la parata su quel lato.

GOL LAZIO (69° Milinkovic Savic)
Il gol vittoria arriva sugli sviluppi di un corner.
A differenza del gol subito dalla Lazio, in questa situazione si può riscontrare una lettura discutibile dei giocatori nerazzurri.
L’errore, se così si può definire, è individuale e non collettivo. L’Inter sul corner si difende con 5 marcature a uomo ma quando Luis Alberto calcia, i difensori dell’Inter vanno alla ricerca della palla (presupposto della difesa a zona) anziché occuparsi dell’avversario.
Luis Alberto sulla palla, la traiettoria è ad uscire. Marusic inizialmente marcato si trova completamente solo. Può controllare e concludere verso la porta. Brozovic salva sulla linea respingendo verso il centro dell’area. Milinkovic Savic si fa trovare pronto e con eleganza e freddezza riesce concludere alle spalle dell’estremo difensore nerazzurro.

Claudio Mele

Allenatore Uefa A (Coverciano 2017) e Video Analista (Coverciano 2013) Classe 1984, nato a Taranto - Laureato in Infermieristica. Dal 2001 nella figura di Istruttore ed allenatore in tutte le categorie provinciali, regionali e nazionali. Responsabile Tecnico del Settore Giovanile della Viterbese (2014/2015 - 2015/2016) Collaboratore tecnico nello Staff di Mr. Cornacchini, Mr. Pagliari, Mr. Nofri, Mr. Puccica, Mr. Sottili Vice Allenatore in Serie C di Mister Nofri (Viterbese 2017/2018) 3 Panchine in Serie C (Viterbese – Lupa Roma 1 a 0, Piacenza – Viterbese 0 a 1, Viterbese – Siena 1 a 3)

Claudio Mele ha 20 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Claudio Mele

Claudio Mele