fbpx

S.S. Lazio Pallavolo 1951 vs. Colli Albani

Sabato 9 per la 1 giornata del girone di ritorno del Campionato Italiano di Pallavolo, Serie B Maschile girone F, la S.S. Lazio Pallavolo 1951 ha ospitato al PalaLuiss la formazione dei Colli Albani; il coach Arianna Di Vanno ha schierato in partenza il sestetto composto da Valenti al palleggio, Sokolowski e Santilli centrali, Micocci e Pietrobono martelli, Rinaldi opposto e Recupito libero.

Partono forte entrambe le squadre con la Lazio che prende il sopravvento e va avanti di tre punti, la squadra di Genzano reagisce con grinta e si riporta in parità, il set procede così di pari passo, alla fine gli ospiti chiudono per 25-23.

Il secondo parziale parte a ritmi altissimi con la Lazio che va avanti per il 18-15, Genzano recupera e si porta sul 20 pari, ma sono i biancocelesti a vincere il set per 25-22.

Nel terzo gli ospiti partono forte e si portano avanti di sei punti, con una grande rimonta la Lazio si porta sul 10 pari, ma è Genzano ad aggiudicarsi il parziale con il punteggio di 25-21.

Nel quarto set Mestriner e Cirillo prendono il posto di Pietrobono e Sokolowski e con grinta e determinazione i biancocelesti vincono il set 25- 20. Si va al tie break, un altro parziale combattuto, che si chiude con il punteggio di 15-13 per Genzano che così chiude il match a proprio favore per 3-2.

Una passo falso che consente al Cus Cagliari di superare i biancocelesti in classifica che così scendono al 4° posto; ma già dalla prossima gara ci sarà la possibilità di recuperare la posizione in quanto la Lazio è attesa Domenica 16 proprio a Cagliari per un match che già da ora si preannuncia molto interessante.

Info nel sito: S.S. Lazio Pallavolo 1951

 

Giovanni Lando Fioroni

Laziale dalla nascita e dal 2011 dirigente della S.S. Lazio Motociclismo; narratore delle molteplici attività della Società Sportiva Lazio "la Polisportiva più grande ed antica d'Europa"... una vita in Biancoceleste! Responsabile nazionale di E.S.S.E. MOTORI.

Giovanni Lando Fioroni ha 325 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Giovanni Lando Fioroni