fbpx

Bonucci: “Contro la Lazio servirà una Juve perfetta. Immobile pericoloso ma non è l’unico”

CONFERENZA STAMPA SARRI JUVENTUS LAZIO SUPERCOPPA – Manca poco all’attesa finale di Supercoppa tra Juventus e Lazio, in programma domani al King Saud University Stadium. In conferenza stampa ha parlato della gara mister Sarri, accompagnato da capitan Bonucci.

Da Riad
Michela Santoboni

LA CONFERENZA STAMPA DI BONUCCI

La sconfitta in campionato

“La partita ci ha insegnato che in certe partite i dettagli fanno la differenza. Abbiamo avuto occasione per chiuderla, gli episodi che ci hanno girato contro hanno portato la Lazio alla vittoria. Arriviamo da un trend di gare positive, ci lascia ben sperare. Vogliamo sempre arrivare al massimo”.

Partita che può condizionare una stagione

“Domani è una partita importante contro una Lazio in ottima forma. L’obiettivo è disputare una grande partita, come a Roma. L’obiettivo è quello di arrivare al massimo ed un risultato positivo aumenterebbe l’entusiasmo”.

Immobile

“Ciro lo conosciamo bene, è un giocatore che sta attraversando un momento positivo. Ha fatto tanti gol, domani servirà massima attenzione. Ma la Lazio non si riduce soltando ad Immobile, sono un gruppo forte. Servirà una Juve perfetta”.

Prima finale da Capitano ed entusiasmo

“A me cambia poco. Sono sempre stato uno che è stato a disposizione del gruppo. Sarà così anche domani sera. Sarà per noi importante, dopo la partita della Lazio ci siamo parlati. Dovevamo trovare quell’entusiasmo che mancava. Il gruppo sta bene”.

Milinkovic e Luis Alberto

“Abbiamo rivisto le immagini, Inzaghi ha dato un’idea ben precisa. Nei momenti in cui accadrà di nuovo in partita dovremo essere bravi ad assorbire gli inserimenti. Con il mister abbiamo cambiato il modo di interpretare la partita. Non abbiamo espresso il nostro massimo ma ci stiamo avvicinando”.

La tifoseria araba

“C’è molto entusiasmo. Nella partita contro il Milan è stata molto calorosa l’accoglienza. Ho avuto modo di parlare con Giovinco e mi ha detto che il popolo saudita è affezionato al mondo del calcio”.

Troppi gol subiti

“Troppi, per una squadra abituata ad essere la miglior difesa. E’ un percorso di crescita e di adattamento, abbiamo margini di miglioramento”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 858 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione