fbpx

TATTICAMENTE PARLANDO – L’analisi tecnico tattica dei gol realizzati in Lazio-Juventus

La Lazio batte la Juventus per 3 a 1 e puntuale, come ogni settimana, torna la consueta rubrica “Tatticamente Parlando“, dove verranno analizzate le marcature della partita di ieri sera, allo Stadio Olimpico di Roma.

GOL JUVENTUS – 0 a 1 (Ronaldo)
La Juventus passa in vantaggio al 25esimo minuto, mettendo in evidenza quanto analizzato nel pre-gara da “NoiBiancocelesti.com”, ovvero lo smarcamento continuo tra le linee.
Il movimento determinante è di Ronaldo che va incontro e riceve da Dybala. Trovandosi spalle alla porta, gioca di prima dettando la giocata a Bentancourt. Il numero 30 bianconero gli ritorna il pallone con un traversone immediato in zona secondo palo e Cristiano Ronaldo deve solo appoggiare in rete.

GOL LAZIO – 1 a 1 (Luiz Felipe)
Il pareggio della Lazio arriva allo scadere del 1° tempo sugli sviluppi di un corner.
Correa e Luis Alberto sono sulla palla ma la prima giocata è su Radu. L’obiettivo molto probabilmente è di muovere lo schieramento dei giocatori bianconeri all’interno dell’area di rigore. L’intenzione biancoceleste va a buon fine. L’azione poi prosegue: Luis Alberto vince il duello con Bernardeschi e la qualità fine del suo piede permette a Luiz Felipe di deviare in rete di testa a pochi metri dalla porta.

GOL LAZIO – 2 a 1 (Milinkovic Savic)
Al 74esimo la Lazio punisce la squadra bianconera e si porta sul 2 a 1.
La Juventus commette principalmente 2 errori:
• Luis Alberto ha palla aperta e non viene pressato. In questo modo il fantasista biancoceleste è libero di fare qualsiasi giocata e, ovviamente, opta per la più pericolosa: la palla in profondità.
La linea difensiva bianconera è troppo alta e scappa in ritardo, lasciando così la possibilità di essere attaccata sulla profondità.
Queste due situazioni, unite alla raffinata qualità di assist-man di Luis Alberto e alla classe di un talentuoso Milinkovic Savic, portano al vantaggio e al delirio biancoceleste.

GOL LAZIO – 3 a 1 (Caicedo)
Al 95esimo mette il sigillo anche Caicedo.
La Lazio, come già elogiata nelle precedenti partite, attua un’esaltante transizione attiva (ripartenza, contropiede).
In questa occasione si porta sul 3 vs 1 e Caicedo ribadisce in rete dopo la respinta di Szczesny su Lazzari.
3 a 1 Lazio e triplice fischio!

Claudio Mele

Allenatore Uefa A (Coverciano 2017) e Video Analista (Coverciano 2013) Classe 1984, nato a Taranto - Laureato in Infermieristica. Dal 2001 nella figura di Istruttore ed allenatore in tutte le categorie provinciali, regionali e nazionali. Responsabile Tecnico del Settore Giovanile della Viterbese (2014/2015 - 2015/2016) Collaboratore tecnico nello Staff di Mr. Cornacchini, Mr. Pagliari, Mr. Nofri, Mr. Puccica, Mr. Sottili Vice Allenatore in Serie C di Mister Nofri (Viterbese 2017/2018) 3 Panchine in Serie C (Viterbese – Lupa Roma 1 a 0, Piacenza – Viterbese 0 a 1, Viterbese – Siena 1 a 3)

Claudio Mele ha 14 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Claudio Mele

Claudio Mele