fbpx

Quando l’Umiltà vince sulla forza. Simone Inzaghi ‘insegna’ a Sarri la sua personalità

E’ successo davvero. La Juventus esce sconfitta dall’Olimpico per la prima volta in questo campionato. Esce sconfitta grazie ad una Lazio Sontuosa, disegnata alla perfezione in mezzo al campo, preparata e organizzata, grazie ad un uomo che seppur giovane dimostra di essere all’altezza di grandi allenatori. Quell’uomo è Simone Inzaghi. La Voglia, la determinazione, ma soprattutto l’ottima interpretazione data ad una partita fondamentale e che in pochi c’avrebbero scommesso, è riuscito ancora una volta in queste giornate di campionato, a non dare punti di riferimento e conquistare 3 punti preziosissimi contro i Campioni d’Italia in carica.

Come contro il Milan (vittoria a San Siro in campionato dopo 30 anni), anche contro la Juventus vince dopo 16 anni a Roma tra le mura amiche. La carica dei 60mila dell’Olimpico hanno fatto la differenza. La Curva Nord con una coreografia da Grandi Palcoscenici, disegna ancora una volta la Parte dello stadio per eccellenza del tifo caldo, con un’eccezionale colpo d’occhio come d’altronde ha sempre fatto.

Inzaghi vince e convince e lo fa mettendo in difficoltà tutti gli addetti ai lavori, i quali nessuno si sarebbe aspettato un atteggiamento di personalità in grado di mettere in serie difficoltà Ronaldo e compagni. Proprio grazie al gol di Ronaldo e al vantaggio bianconero, è scattato quell’interruttore nella testa degli uomini di Inzaghi che ha fatto stravolgere la partita. Mai i biancocelesti sono stati sotto dominio dei bianconeri, anzi, è stato il contrario visto anche le ottime parate di Szczesny e il rigore fallito da Immobile. Ma questo è un dettaglio. Si, perchè se non c’è Immobile, c’è Caicedo, c’è Correa che corre come non mai. C’è Luis Alberto il miglior Assist-man d’Europa (due gol di ieri venuti dai suoi assist) e poi c’è lui Milinkovic Savic mister 120mln, tanto criticato quanto amato e ieri ha dimostrato la sua forza e classe in una sola azione : Stop perfetto e tiro al volo nell’angolino dove neanche alla Playstation il miglior portiere ci sarebbe mai potuto arrivare.

Si, Inzaghi nonostante la giovane esperienza dimostra di essere più maturo di tanti suoi colleghi. E’ vero che vincere contro la Juventus da morale, ma l’atteggiamento di restare con i piedi per terra al termine della partita, dimostra quanto gli stia a cuore la crescita che deve essere continua, dei suoi ragazzi. Gestisce un parco-uomini che comincia ad essere sotto gli occhi di tutti. Grazie anche al lavoro del DS Tare, La Lazio si trova al terzo posto in classifica a 3 punti proprio dalla Juve e a sole 5 lunghezze dal primo posto dell’Inter. Da sottolineare l’investimento fatto dal duo Tare-Lotito : Immobile, Milinkovic, Luis Alberto e Correa costati ‘solo’ 46,5 mln, ora ne valgono più di 250. Un Lavoro eccezionale che va ben oltre le critiche molte volte infondate.

Curiosità :

Inzaghi viene da una settimana molto impegnativa. La presentazione del nuovo negozio Lazio Style al centro di Roma, la presentazione del libro di Zoff al Coni e l’inaugurazione del suo primo Fans Club a Rocca di Papa dove è stato abbracciato da un’intera popolazione della cittadina dei Castelli Romani. La RDP di Rocca di Papa, società calcistica che ha organizzato l’evento, è la stessa che da 3 anni a questa parte tiene molto al rapporto di professionalità con la Lazio e lo stesso Mister Inzaghi. E ogni volta che il connubio Inzaghi-RDP organizza un ‘qualcosa’, la Lazio raggiunge risultati eccezionali. 3 anni fa c’è stata l’amichevole a Formello fra la Lazio e il RDP dove anche il Sindaco Emanuele Crestini fu presente e consegnò in quell’occasione ai biancocelesti una targa per ringraziare dell’ospitalità. Subito dopo la Lazio vinse contro la Juventus in Coppa Italia. Quest’anno la stessa amichevole è stata ripetuta subito dopo la vittoria sempre in Coppa Italia contro l’Atalanta in Finale e adesso dopo la Cena di Martedi scorso al ristorante ‘La Foresta’ in occasione dell’inaugurazione del Fans Club Simone Inzaghi, la Lazio stravince contro la Juventus per 3-1, contro Sarri che mai è stato battuto sino ad ora da Inzaghi da quando è allenatore. Insomma, una collaborazione importante e fondamentale tra Simone Inzaghi e il RDP, che va oltre la semplice stima e amicizia.

La Lazio è Terza in classifica tra lo stupore generale, ma non è una sorpresa. Inzaghi lo ha sempre detto e sempre sostenuto. Secondo miglior attacco della Serie A (Atalanta 37 gol, Lazio 36), Immobile capocannoniere e Luis Alberto Miglior Assist-man. La Juve lo ha provato sulla sua stessa pelle, la Lazio è stata superiore!

Stefano Ghezzi

Giornalista Internazionale e membro USSI - Unione Stampa Sportiva Italiana. Sono un appassionato di sport, ma strizzo un occhio per il calcio e uno per l'automobilismo. Holly e Benji i miei tutor, è colpa loro se colleziono foto di tutti gli stadi al mondo e mi appassiono quando la palla entra in rete grazie ad un bel gioco. Vivo a Roma e lavoro dove la 'palla' mi porta....in Gol!

Stefano Ghezzi ha 79 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Stefano Ghezzi

Stefano Ghezzi

Un pensiero riguardo “Quando l’Umiltà vince sulla forza. Simone Inzaghi ‘insegna’ a Sarri la sua personalità

I commenti sono chiusi