fbpx

Primavera, Lazio-Inter finisce 0-2: nel buio totale brillano Raul Moro e Anderson. LE PAGELLE.

Un’altra sconfitta per la Lazio di Leonardo Menichini, che vede l’Inter passare per 2-0, al Fersini. Un match nel quale i nerazzurri non hanno dovuto strafare per portare a casa la vittoria, contro una Lazio sprecona in attacco e superficiale ed imprecisa in difesa.

Nel buio totale, almeno, hanno brillato Raul Moro e Djavan Anderson. Entrambi protagonisti di prestazioni più che convincenti, ma che non sono bastate ai biancocelesti per evitare l’ennesima sconfitta stagionale.

Le pagelle

Alia 6,5: non può nulla sui due gol, ma si rende protagonista più volta di parate importanti. Che mettono una pezza ai continui svarioni del reparto arretrato

De Angelis 5,5: non è il peggiore della difesa, ma potrebbe certamente qualcosa in più sulle ripartenze dei nerazzurri.

(75′) Petricca 5: entra e subito si lascia sorprendere da Vergani, che sulla diagonale lo supera troppo facilmente, mettendo in rete il gol del 2-0, che sancisce la fine dei giochi.

Armini 5,5: prova a tamponare lì dove può, ma non è abbastanza. Le avanzate dell’Inter tagliano costantemente come un coltello nel burro, anche dalla sua.

Franco 5: impreciso e disattento. Si perde Fonseca più volte, e alla fine il numero 11 la mette in porta. Più di qualche colpa sul primo gol.

Ndrecka 5,5: non un granchè la sua prestazione di oggi. Non crea particolari problemi al reparto offensivo interista, anche se poi in fase offensiva si fa vedere spesso, ma senza mai risultare particolarmente pericoloso

Shehu 5: fumoso e impreciso. Sembra sempre in procinto di fare una giocata importante, viste le sue doti, ma invece spreca e non incide. Nel secondo tempo ha anche l’occasione di portare la Lazio in vantaggio, ma spara altissimo, confermando quanto fatto in precedenza.

(59′) Czyz 5,5: entra ma non da alcun apporto alla squadra, ne in fase difensiva e tanto meno in quella offensiva. Non è neanche vicino alle prestazioni che forniva lo scorso anno.

Bertini 5,5: ci prova un paio di volte dalla distanza, ma in maniera del tutto sterile. Non dà geometria alla squadra e il filtro a centrocampo non è sufficiente. Prestazione poco decifrabile la sua.

Falbo 5,5: qualche buon fraseggio con Moro, condito anche da alcuni traversoni interessanti, ma non incisivi. Ci si aspetta qualcosa in più da lui.

Anderson 7: un faro nella notte l’olandese. Certo, vista la sua esperienza sarebbe strano il contrario, ma la prestazione c’è stata. Dribbla più volte mezza Inter, mettendo in condizione di segnare i propri compagni, che però non ripagano mai i suoi sforzi.

Zilli 5: una prestazione completamente impalpabile la sua. In campo c’è, ma non si vede quasi mai.

(59′) Nimmermeer 5: cosi come il suo compagno di reparto, del quale prende il posto, non incide mai. Si lascia anticipare veramente troppo facilmente e spreca occasioni che potrebbero anche rivelarsi interessanti.

Raul Moro 6,5: il migliore in campo insieme a Djavan Anderson. Inventa, dribbla, corre e tenta la conclusione, anche se non trova mai la stoccata vincente. Con lui, però, la Lazio ha trovato di certo un’arma in più.

Andrea Solazzi

Nato a Roma il 6 Luglio del 1998. Attualmente studente di filosofia e aspirante giornalista. Sono quell'amico che puoi svegliare nel cuore della notte per parlare del potenziale inespresso di Meghni.

Andrea Solazzi ha 301 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Andrea Solazzi