fbpx

TATTICAMENTE PARLANDO | L’analisi dei gol di Lazio-Udinese

La Lazio travolge anche l’Udinese, battendola 3-0 e chiudendo la ‘pratica 3 punti’ in soli 45 minuti di gioco. L’analisi delle tre reti dei biancocelesti:

GOL LAZIO 0 – 1 (IMMOBILE)

La Lazio si porta in vantaggio con Immobile, a segno per la nona giornata consecutiva. Il tutto nasce da una riconquista alta. Lucas Leiva va in pressione sulla trequarti campo dell’Udinese e costringe il portatore di palla ad allungarsi la sfera. La squadra è corta e Milinkovic Savic riesce ad intercettare il pallone e con un prezioso gesto tecnico lo fa suo. Scarica il pallone ad Acerbi e la Lazio si apre su tutto il campo sfruttando tutta l’ampiezza e occupando per intero la metà campo dell’Udinese. In questa situazione, quando la palla arriva a Luiz Felipe si nota la suddivisione dei compiti tattici in fase di costruzione. I costruttori sono 4 (i 3 difensori centrali più Lucas Leiva) e i restanti giocatori si comportano da invasori, pronti a sfruttare ampiezza, profondità e spazio tra le linee. A questo punto dopo aver comunicato con lo sguardo con Luiz Felipe, Milinkovic Savic attacca la profondità, portandosi in area di rigore. La palla del suo compagno è perfetta, precisa a servirlo tra due avversari.
Milinkovic Savic controlla di petto orientandosi in avanti e quando non trova spazio per concludere appoggia per Immobile che a pochi metri dalla porta può realizzare eludendo l’intervento in scivolata di Nuytinck.
Tutto questo mette in evidenza la grande applicazione dal punto di vista tattico dei giocatori biancocelesti.

GOL LAZIO 2 – 0 (IMMOBILE rig.)

Immobile realizza il 2 a 0 su calcio di rigore. In questa situazione si ripetono le solite scelte dei due protagonisti. Immobile calcia forte alla destra del portiere. Musso invece decide di tuffarsi alla sua sinistra, così come aveva fatto nei precedenti 4 rigori subiti

GOL LAZIO 3 – 0 (LUIS ALBERTO rig)

Luis Alberto chiude la partita sul 3 a 0. Anche lui decide di tirare il calcio di rigore alla destra del portiere che si ripete ancora una volta buttandosi alla sua sinistra.

Claudio Mele

Allenatore Uefa A (Coverciano 2017) e Video Analista (Coverciano 2013) Classe 1984, nato a Taranto - Laureato in Infermieristica. Dal 2001 nella figura di Istruttore ed allenatore in tutte le categorie provinciali, regionali e nazionali. Responsabile Tecnico del Settore Giovanile della Viterbese (2014/2015 - 2015/2016) Collaboratore tecnico nello Staff di Mr. Cornacchini, Mr. Pagliari, Mr. Nofri, Mr. Puccica, Mr. Sottili Vice Allenatore in Serie C di Mister Nofri (Viterbese 2017/2018) 3 Panchine in Serie C (Viterbese – Lupa Roma 1 a 0, Piacenza – Viterbese 0 a 1, Viterbese – Siena 1 a 3)

Claudio Mele ha 12 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Claudio Mele

Claudio Mele