fbpx
Roma 1-12-2019 Lazio Udinese Foto Claudio Pasquazi

Scarpa d’oro: Ciro Immobile supera Lewandowski e sale al primo posto. E i numeri dicono…

Con la doppietta messa a segno ieri, contro l’Udinese, Ciro Immobile sale a quota 17 centri in campionato, dopo appena 14 giornate (nona partita di fila con una sua marcatura). Una media gol da capogiro che, se mantenuta, potrebbe permettere all’attaccante biancoceleste di polverizzare il precedente record raggiunto da Gonzalo Higuain in merito al numero di reti segnate in un singolo campionato. L’attaccante argentino, infatti, nel 2016, terminò il campionato con 36 gol all’attivo, mentre Ciro Immobile, attualmente, in base alle proiezioni statistiche, se dovesse mantenere questi ritmi, potrebbe addirittura raggiungere quota 46 reti.

Con la maglia della Lazio, nessuno aveva mai fatto meglio di Ciro Immobile dopo solo 14 giornate di campionato: Giuseppe Signori, nella stagione 1992/93, si era fermato a 13, mentre Silvio Piola, in quella del 1942/43, raggiunse solo quota 15 (la stessa ottenuta da Immobile due stagioni fa). Higuain, nell’anno del record, era fermo a 12, mentre per vedere eguagliato l’attuale primato di Immobile, bisognerebbe risalire al 1993, con Borel, e al 1958, con Angelillo: entrambi, infatti, segnarono 17 reti, addirittura giocando meno partite dell’attaccante di Torre Annunziata, ma è necessario anche contestualizzare gli eventi, ricordando che quello era certamente un altro tipo di calcio.

Con le due reti di ieri, inoltre, Ciro Immobile ha raggiunto, a quota 105, Tommaso Rocchi nella classifica dei bomber biancocelesti di tutti i tempi, ed è solo a tre lunghezze da Bruno Giordano, attualmente al terzo posto in questa speciale graduatoria. In totale, in Serie A, invece, sono 116 le marcature firmate da Ciro Immobile, grazie alle quali ha raggiunto Sandro Mazzola nella classifica all-time del massimo campionato italiano. La sua media gol, viste le 202 presenze in massima serie, è attualmente di una rete ogni 133 minuti: solo Trezeguet e Nordhal hanno una rapporto tra gol e minuti giocati migliore dell’attaccante biancoceleste.

Ma le buone notizie arrivano anche dal fronte europeo, dove Ciro Immobile, grazie ai due gol di ieri, ha superato l’attaccante del Bayern Monaco Lewandowski nella classifica per la “Scarpa d’oro” e si piazza dunque all’attuale primo posto per aggiudicarsi l’ambito riconoscimento. La classifica vede dunque l’attaccante biancoceleste in testa, con 34 punti, seguito dal centravanti polacco, fermo a quota 32, e da Erik Sorga, calciatore estone in forza al Flora Tallinn, con 31 punti. Ricordiamo, in tal senso, che la graduatoria viene determinata dai gol segnati da ogni singolo calciatore in campionato moltiplicato ad un coefficiente assegnato in base alla difficoltà dei vari campionati. In Italia (così come negli altri quattro maggiori campionati europei) il valore del coefficiente è pari a 2.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 785 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar

Un pensiero riguardo “Scarpa d’oro: Ciro Immobile supera Lewandowski e sale al primo posto. E i numeri dicono…

I commenti sono chiusi