fbpx

Lazio nei primi tre posti alle 13esima giornata: nell’era Lotito era accaduto solo una volta

Una Lazio cinica, capace di soffrire, di non perdere la testa e di riuscire comunque ad approfittare delle occasioni create, anche in extremis, per vincere le partite. Questo è un po’ il sunto di quello che è accaduto in un campo ostico, come quello di Reggio Emilia, contro un avversario comunque difficile, come il Sassuolo. Una vittoria che permette alla banda di Simone Inzaghi di consolidare, almeno per il momento, il terzo posto in classifica in Serie A.

Una posizione prestigiosa, che rilancia le ambizioni di questa Lazio di voler puntare, fortemente, sulla qualificazione alla prossima Champions League. Una posizione, quella nei primi tre posti in classifica, che, alla 13esima giornata, nell’era Lotito, era stata raggiunta solo e soltanto una volta: nella stagione 2010/2011.

Era la Lazio di Edy Reja, con Hernanes, capocannoniere di quella formazione, a centrocampo, Fernando Muslera in porta e Mauro Zarate nel reparto offensivo. Una Lazio che sfiorò l’accesso agli spareggi per la massima competizione calcistica europea per club giungendo quarta, a pari merito con l’Udinese, a 66 punti, ma classificandosi di fatto quinta, in virtù di una peggior differenza reti a confronto con la squadra friulana. E quella stessa squadra, alla medesima giornata, nel 2010, era seconda in classifica.

Oggi la Lazio di Simone Inzaghi, con Luis Alberto a centrocampo, Thomas Strakosha tra i pali (portiere della nazionale albanese attualmente guidata proprio da quello stesso Edy Reja) e Ciro Immobile in avanti, è terza in classifica, con il secondo miglior attacco del campionato e la seconda miglior differenza reti della Serie A. I presupposti per poter migliorare quella sfortunata stagione appena descritta ci sono, ovviamente, tutti. Ma il campionato, però, è comunque ancora molto lungo e c’è ancora tanta strada da fare.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 893 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo