fbpx

Verso Sassuolo-Lazio, Inzaghi in conferenza: “Sassuolo ottima squadra. In questi giorni ho visto i ragazzi molto concentrati.”

Simone Inzaghi, l’allenatore della Lazio, è intervenuto oggi nel corso della consueta conferenza stampa alla vigilia della partita di campionato contro il Sassuolo, in programma domani, domenica 24 novembre 2019, presso il Mapei Stadium di Reggio Emilia, alle ore 15, per rispondere alle domande dei giornalisti presenti nella Sala Stampa del Centro Sportivo di Formello.

SOSTE“Diciamo che le ultime due soste non siamo tornati nel migliore dei modi. Diciamo che dopo le soste è sempre un’incognita, perchè il gruppo completo è a disposizione solo da mercoledì. E’ così anche per le altre squadre, come il Sassuolo che ha diversi nazionali in rosa. Bisognerà comunque fare molta attenzione, ma in questi ultimi due giorni ho visto una squadra molto consapevole, che sa che la gara di domenica può nasconderci tante insidie”.

ARRABBIATURA“Io penso che certe reazioni siano quasi quotidiane. E’ normale. Penso che la mia reazione sia stata un po’ enfatizzata. Io volevo che si lavorasse bene su un determinato concetto e in quella seduto ho visto che non veniva eseguito nel migliore dei modi. E’ stato un semplice richiamo, un bel richiamo. Posso dire però che poi, mercoledì e giovedì, ho visto una squadra superconcentrata. Ho dei giocatori molto seri. Ma è normale che ogni allenatore che ogni allenatore quando deve intervenire lo deve fare nel modo giusto”.

PROSSIME PARTITE – “Sono quattro partite importanti. La classifica si sta delineando, anche se siamo solo alla dodicesima giornata. Queste quattro sfide prima della partita di Supercoppa sono partite tutte insidiose. Abbiamo visto già quest’anno, sulla nostra pelle, che al di là dell’avversario che affrontiamo, bisogna affrontarlo sempre con il massimo rispetto. Dipende tutto da noi. Sapendo che nel campionato di quest’anno non ci sono partite semplici e le insidie devono essere interpretate con corsa, aggressività e determinazione per tutti i 95 minuti”.

TORTI ARBITRALI – “Io penso che gli incontri come quelli al Parco dei Principi siano fatti per migliorare tutti quanti. Noi sappiamo perfettamente cosa è successo a noi due anni fa. Che siamo arrivati a giocarci tutto all’ultima partita a pari punti. Che ci abbiamo rimesso con l’introduzione del VAR. Ma in questi due anni le cose sono migliorate, ci siamo abituati tutti quanti. Dobbiamo cercare di crescere sapendo di avere una buonissima classe arbitrale e che la VAR deve essere un aiuto. Ma chi dirige la partita è sempre l’arbitro in campo”.

DERBY PRIMAVERA – “Io faccio i complimenti a Menichini e ai suoi ragazzi. Noi ci siamo allenati stamattina, quindi ho potuto vedere solo il primo quarto d’ora, però mi è sembrato che l’atteggiamento fosse quello giusto. Penso che vincere il derby sia una grande soddisfazione perchè a livello giovanile si ha l’obbligo di far crescere i talenti per poi cercare di portarli e lanciarli in prima squadra. Erano quattro o cinque anni che non si vinceva un derby e quindi penso vada fatto un plauso a questi ragazzi, a Menechini e a tutto quanto lo staff”.

SASSUOLO – “Il Sassuolo è un’ottima squadra secondo me. Non dimentichiamo che deve recuperare ancora una partita e vincendola avrebbe un’ottima classifica. E’ una squadra di qualità, ha un allenatore molto bravo che propone un ottimo calcio e che l’anno scorso ci ha messo in difficoltà. L’anno scorso a Reggio Emilia forse meritavano più loro, mentre all’Olimpico pareggiamo alla fine due a due facendo comunque una grande partita. Sappiamo che troveremo una squadra organizzata, con ottimi elementi. Ha un centrocampo invidiabile. Quindi dovremo essere bravi, dovremo essere attenti, dovremo interpretare bene la partita. a maggior ragione domani con il Sassuolo che è una squadra molto frizzante. E sono certo che noi giocheremo una grande gara”.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 894 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo