fbpx

TATTICAMENTE PARLANDO | Verso Sassuolo-Lazio: l’analisi dell’avversario

Mancano poco più di 48 ore al ritorno in campo della Lazio; la squadra di Simone Inzaghi affronterà il Sassuolo di De Zerbi al rientro dalla sosta per gli impegni delle nazionali. Analizziamo la costruzione del gioco dei neroverdi ed i giocatori che potrebbero dare più filo da torcere ai biancocelesti.

FASE OFFENSIVA – Costruzione bassa

Uno dei punti fondamentali del Sassuolo è la palla bassa. La circolazione della palla solo in casi eccezionali viene interrotta da una palla a scavalcare e nella maggior parte dei casi questa giocata avviene sulla catena esterna.
Il Sassuolo costruisce il proprio gioco dal basso, generalmente, utilizzando la formula 4+2 (4 difensori + 2 centrocampisti). Con questa tipologia di costruzione cerca di attirare la squadra avversaria per poi eludere la pressione ed andare in zona di rifinitura (spazio tra difesa e centrocampo avversario).
In questo spazio per il Sassuolo diventa fondamentale Djuricic. E’ un giocatore dinamico, abile nello smarcamento e nel giocare in avanti. Allo stesso modo anche la collaborazione e l’interscambio dei giocatori più avanzati sono dei mezzi utilizzati al fine di creare spazi e linee di passaggio determinanti.

FASE OFFENSIVA – Occasioni da gol create

La maggior parte delle occasioni da gol create nelle ultime partite sono a conclusione di una lunga manovra. Il Sassuolo si avvicina alla conclusione in porta e agli ultimi metri con una fitta serie di passaggi.

Alessio Giordano

Sono un ragazzo romano di 18 anni, innamorato dello sport in generale, ma in particolar modo del calcio, con il sogno nel cassetto di lavorare un giorno come giornalista sportivo. Nonostante la mia giovane età, credo di aver anticipato nettamente i tempi. Attualmente infatti, collaboro per le seguenti testate giornalistiche: NoiBiancocelesti e SportPress24.

Alessio Giordano ha 170 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Alessio Giordano