fbpx

Lazio: maxirisarcimento a Vladimir Pektovic. Lo ha stabilito il Tribunale

A gennaio del 2014 il rapporto tra il tecnico bosniaco, Vladimir Petkovic, e la Lazio di Claudio Lotito si è concluso in maniera piuttosto controversa. L’allenatore che vinse la Coppa Italia del 26 maggio contro la Roma, infatti, venne esonerato perchè aveva già firmato un accordo, per la stagione successiva, con la nazionale della Svizzera, che guida tutt’ora.

L’attuale CT della nazionale elvetica contestò fin da subito i metodi per il suo allontanamento dalla panchina biancoceleste, e fece dunque causa alla Lazio. Ora, dopo più di 5 anni, è finalmente arrivata la sentenza, in primo grado, la quale ha stabilito che la società di Lotito dovrà risarcire Petkovic con una somma che si aggira intorno ai 460.000 euro.

Tale risarcimento, secondo il giudice Alessio Di Pietro del Tribunale di Tivoli, considera quindi illegittimo il provvedimento di licenziamento da parte della Lazio nei confronti dell’allenatore bosniaco. Petkovic, per altro, aveva chiesto un risarcimento pari ad un milione di euro, visto anche che la Lazio, dopo l’esonero, si era rifiutata di garantirgli la restante parte dello stipendio stabilita dal suo contratto con la società biancoceleste.

La Lazio, dal canto suo, ricorrerà ovviamente in appello, chiedendo il riconoscimento della legittimità del licenziamento per giusta causa per la firma del tecnico con la Federazione Svizzera nonostante il legame ancora in corso con il club capitolino. In merito si è già espresso l’Avvocato Gianmichele Gentile, legale della Lazio, che ha voluto sottolineare come la sentenza del tribunale abbia comunque dato ragione alla società di Claudio Lotito: “La sentenza è uscita ieri e si avvicina all’ipotesi transativa che la Lazio aveva già proposto a Petkovic, ovvero 400mila euro relativi agli stipendi che ancora gli dovevamo. La causa è andata avanti perché il tecnico pretendeva oltre quei soldi anche i danni relativi alla sua immagine, alla carriera, agli striscioni e chi più ne ha ne metta. Alla luce di quanto stabilito dal tribunale ovviamente valuteremo il ricorso, ma ci sembra che la sentenza alla fine abbia già dato ragione alla Lazio”.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 894 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo