fbpx
Lazios Sergej Milinkovic-Savic (2L) celebrates with his teammates Ciro Immobile (L) ;Joaquin Correa and Luis Alberto (R) after scoring the 0-1 goal during the Italian serie A soccer match between FC Inter and SS Lazio at Giuseppe Meazza stadium in Milan 31 March 2019. ANSA / MATTEO BAZZI

TATTICAMENTE PARLANDO: Analisi tecnico-tattica dei gol realizzati in Lazio-Lecce

Vittoria della Lazio, ieri pomeriggio, contro il Lecce, allo Stadio Olimpico di Roma, e come di consueto ecco l’analisi tecnico-tattica dei gol realizzati nel corso del match.

1° GOL – CORREA

Correa realizza il gol del vantaggio biancoceleste. L’attaccante argentino, classe 1994, è abile a controllare e concludere alle spalle di Gabriel dopo essersi liberato dalla marcatura di Rossettini.
Oltre al gol occorre evidenziare anche altri due aspetti: quando ha la palla Milinkovic Savic in area di rigore c’è un 3 contro 3 ma la giocata non viene forzata e si continua il palleggio fino a trovare una situazione da gol più netta. Nella trequarti del Lecce la squadra biancoceleste, trovandosi con 7 uomini sopra la linea della palla, riesce a trovare delle linee di passaggio determinanti (Luis Felipe e Luis Alberto), sfruttando un mal posizionamento dei giocatori giallorossi.
Il dettaglio decisivo che porta al gol resta, in ogni caso, la marcatura inefficiente di Rossettini, infatti, sulla trasmissione di Luis Alberto il difensore giallorosso si trova addirittura con le spalle al pallone, perdendo del tutto il contatto con Correa.

2° GOL – LAPADULA

Il pareggio del Lecce arriva su calcio d’angolo, una delle potenzialità del Lecce a cui avevamo fatto riferimento nell’analisi pre-gara.
La Lazio si predispone con una difesa mista (5 zone e 4 marcature). In area di rigore ci sono 5 giocatori giallorossi e l’unico non marcato, o comunque marcato in maniera troppo leggera, è Lapadula.
Sulla battuta, in zona palla, ci sono 2 giocatori leccesi ma il corner viene battuto direttamente con traiettoria ad uscire. La palla è orientata sulla corsa di Rossettini che si muove in diagonale verso il primo palo, prolunga di testa e trova Lapadula, libero di deviare il pallone in rete.

3° GOL – M. SAVIC

Il 2 a 1 porta la firma di Milinkovic Savic. Il giocatore serbo merita una piccola considerazione: quando parte l’azione del gol lui si trova sulla linea del centrocampo, percorre 50 metri prima di riportare la Lazio in vantaggio.
L’assist man in questa situazione è Acerbi che, con il mancino, serve un traversone andando ad incontrare la corsa di Milinkovic Savic. Deviazione di punta alle spalle di Gabriel e 2 a 1 Lazio!
Anche in questa situazione la linea difensiva giallorossa è imperfetta. In particolare, il numero 5 Lucioni resta sull’esterno, in zona palla, anziché andare a fare reparto e coprire la porta.

4° GOL – IMMOBILE

L’attaccante biancoceleste realizza ancora su calcio di rigore. Questa volta cambia angolo e spiazza l’estremo difensore del Lecce. Palla alla destra del portiere, 3 a 1 Lazio!

5° GOL – CORREA

La Lazio si porta sul 4 a 1 a conclusione di un’azione che i biancocelesti ricercano spesso. Il Lecce è in pressione e la retroguardia laziale cerca una costruzione lunga.
La palla è destinata a Correa che appoggia ad Immobile e si propone in sovrapposizione al Bomber laziale. La ripartenza biancoceleste è devastante come già visto nelle precedenti partite. Immobile punta il suo diretto avversario per poi servire la sovrapposizione di Correa. Controllo in avanti e conclusione col mancino, 4 a 1 Lazio!

6° GOL – LA MANTIA

All’85esimo minuto il Lecce trova il secondo gol.
Cambio di gioco da sinistra a destra, riceve Lapadula che, con un buon dominio di palla, prova a superare due avversari. Un contrasto favorisce il Lecce, la palla arriva a Petriccione, traversone sul secondo palo a servire il movimento di La Mantia, tra Bastos e Lazzari. Nulla da fare per Strakosha, palla in rete.

Claudio Mele

Allenatore Uefa A (Coverciano 2017) e Video Analista (Coverciano 2013) Classe 1984, nato a Taranto - Laureato in Infermieristica. Dal 2001 nella figura di Istruttore ed allenatore in tutte le categorie provinciali, regionali e nazionali. Responsabile Tecnico del Settore Giovanile della Viterbese (2014/2015 - 2015/2016) Collaboratore tecnico nello Staff di Mr. Cornacchini, Mr. Pagliari, Mr. Nofri, Mr. Puccica, Mr. Sottili Vice Allenatore in Serie C di Mister Nofri (Viterbese 2017/2018) 3 Panchine in Serie C (Viterbese – Lupa Roma 1 a 0, Piacenza – Viterbese 0 a 1, Viterbese – Siena 1 a 3)

Claudio Mele ha 12 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Claudio Mele

Claudio Mele