fbpx

Lazio, Immobile e Correa la coppia più bella d’Europa

Siamo la coppia più bella del mondo. Queste le parole di una nota canzone italiana, interpretata da Adriano Celentano e Claudia Mori. Parole che però sembrano adattarsi alla perfezione a Ciro Immobile e Joaquin Correa. I due attaccanti della Lazio infatti sono, al momento, la coppia più prolifica d’Europa. Meglio di Lewandowski e Gnabry, di Aguero e Sterling, di Dembele e Depay. Nomi di altissimo livello, ma che in questo momento guardano da dietro Ciro e il Tucu.

The King Ciro

14 gol in 12 partite. Basterebbero solo i numeri per descrivere e spiegare il momento di Immobile. Anche in una partita non eccezionale come quella di ieri, il numero 17 della Lazio ha trovato la via della rete, realizzando, con la solita freddezza, il calcio di rigore del momentaneo 3-1. Il traguardo dei 100 gol in maglia capitolina non l’ha assolutamente saziato. Anzi, il 29enne è, nonostante i primi segnali di stanchezza, più gasato e carico che mai. D’altronde ora Tommaso Rocchi dista soltanto un gol. Ciro non è comunque soltanto la rete che si gonfia, ma anche assist. Ieri ha realizzato il quinto, proprio per Correa. Di meglio in casa biancoceleste ha fatto solo Luis Alberto, arrivato a quota sette.

Svolta Tucu

È bravo, ma non si applica. Una frase che, da studenti, ci siamo sentiti dire un po’ tutti. Una frase che però sembrava anche calzare a pennello per descrivere il rendimento di Correa in zona gol. Nelle ultime settimane però il buon Joaquin sembra aver passato le notti su un libro dal titolo ‘Ecco come si segna”. Per lui sono infatti arrivate cinque reti nelle ultime cinque partite. E la prima doppietta con la maglia della Lazio, realizzata proprio ieri contro il Lecce, può rappresentare la svolta. Se alla rapidità, al dribbling e alla fantasia Correa riuscisse a unire anche la freddezza sotto porta potrebbe essere quel giocatore in più e in grado di spaccare definitivamente le partite.

Insomma, Ciro e il Tucu sono i trascinatori di questa Lazio. Inzaghi se li coccola e li protegge, convinto di avere in casa due autentici gioielli. D’altronde, per ripartire con lo slang musicale, il ‘Ballo di Simone’ funziona alla perfezione solo con la coppia più bella d’ Europa. Con buona pace di Lewandowski, Gnabry, Sterling, Aguero e tutto il resto.

 

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1881 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar