fbpx

Lazio: che numeri in campionato. Ma in Europa serve un’inversione di tendenza

Questa sera, allo Stadio Olimpico di Roma, la Lazio di Simone Inzaghi affronterà il Celtic, in una sfida valevole per la quarta giornata della fase a gironi di Europa League. Una di quelle classiche partite da dentro o fuori. I biancocelesti, infatti, attualmente terzi nel Gruppo E, sono praticamente costretti a vincere a tutti i costi per poter continuare ad ambire al passaggio del turno.

In queste prime tre giornate della competizione, la Lazio ha ottenuto solo 3 punti, grazie alla vittoria casalinga, in rimonta, contro il Rennes. Nelle altre due partite, in trasferta contro il Cluj e contro il Celtic, la formazione di Simone Inzaghi è uscita sconfitta con il medesimo risultato: 2 a 1. Ed in entrambe le occasioni si era inizialmente portata in vantaggio, per poi farsi recuperare e superare. Sempre nel secondo tempo. Un calo di concentrazione letale che, per altro, si era intravisto anche in occasione della sfida di campionato contro la SPAL, in quel di Ferrara. E che faceva presumere, più che altro, che la formazione di Simone Inzaghi, si limitasse a giocare bene solo il primo tempo delle partite, calando vistosamente e drammaticamente nella ripresa.

Una constatazione che, invece, è stata pienamente smentita dai numeri. Se prendiamo in considerazione, infatti, solo i risultati maturati nei secondi tempi di ogni singola squadra della nostra Serie A, la Lazio sarebbe addirittura prima in classica, con 26 punti conquistati, a fronte di 8 vittorie e solo 2 pareggi. Sotto di lei, in questa speciale classifica, evidenziata dai soliti amanti delle statistiche di Lazio Page, la Juventus, con 24 punti. Ed in questo senso basti ricordare, ad esempio, la meravigliosa rimonta ai danni dell’Atalanta, o la recente vittoria conquistata a San Siro contro il Milan. Tutti risultati ottenuti nella seconda frazione di gioco.

Risultati importanti, che fanno ben sperare in una sorta di inversione di tendenza, anche dal punto di vista dell’approccio alla gara da parte degli uomini di Simone Inzaghi, e che dimostrano come la squadra stia cercando di lavorare sulla mentalità, sulla tenacia e sulla voglia di non mollare mai. E le recenti vittorie in campionato, che hanno proiettato la Lazio al quarto posto in classifica, non fanno che sottolineare ulteriormente tutto questo.

In tutti i casi, quelli evidenziati poc’anzi, restano comunque dei freddi dati statistici, che possono certamente servire a comprendere una determinata situazione o tendenza, ma lasciano comunque il tempo che trovano una volta che le squadre entrano in campo. E proprio a tal proposito, una cosa resta comunque fondamentale: questa sera, che si segni nel primo o nel secondo tempo, è necessario che la Lazio, al triplice fischio del direttore di gara, porti a casa l’intera posta in palio. 

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 893 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo