fbpx

TATTICAMENTE PARLANDO – Analisi tecnico-tattica dei gol di Milan-Lazio

Ieri sera la Lazio ha superato 2-1 il Milan espugnando San Siro, sponda rossonera, dopo 30 anni. Ecco l’analisi tecnico-tattica delle tre reti della gara.

1° GOL – IMMOBILE

La Lazio passa in vantaggio sfruttando uno dei punti deboli del Milan: mancata copertura in fascia sinistra a causa della posizione alta di Hernandez.
Lo smarcamento preventivo di Immobile in fascia può far pensare che la Lazio abbia preparato e studiato questa situazione di gioco che il Milan spesso concede.
Sulla palla riconquistata dalla squadra biancoceleste il Milan non può coprire il campo. 6 giocatori sono fuori dalla zona palla. La transizione attiva laziale (passaggio da fase di difesa a fase di attacco) è devastante, così come si è visto contro la Fiorentina.
Luis Alberto si muove e riceve in zona di rifinitura, Lazzari si propone in fascia coprendo lo spazio che gli ha liberato Immobile ed il bomber biancoceleste si prende l’area di rigore.
Bennacer prova a contrastare senza successo il cross di Lazzari mentre i 3 difensori del Milan vanno a difesa della porta ma concedono troppo spazio a Immobile. Attacco al primo palo e 1 a 0 Lazio.

2° GOL – Autogol BASTOS

Il pareggio rossonero arriva a conclusione di una manovra prolungata in cui la Lazio resta comunque sempre in superiorità numerica. Nonostante ciò nessun giocatore biancoceleste riesce ad andare a contrasto. In particolare, la presa di posizione di Milinkovic Savic non è a difesa della porta e la palla di Hernandez riesce a passare.
Sull’assist del numero 19 rossonero Bastos si abbassa per coprire la profondità ma non vede il movimento di Piatek che si muove tra lui e Acerbi. Cerca di intervenire sulla traiettoria ma involontariamente devia il pallone verso la sua porta.

3° GOL – CORREA

Il gol vittoria è un altro capolavoro tattico. Il Milan è tutto nella metà campo laziale e, per eludere la pressione rossonera, Bastos appena riconquistato il pallone cerca una costruzione lunga.
Il pallone è destinato a Correa, il giocatore biancoceleste più avanzato, ma non riesce a vincere il duello aereo con Duarte. Sulla seconda palla arriva Luis Alberto che conduce la palla per poi servire lo smarcamento fuori linea di Correa. Controllo orientato in avanti e conclusione sul secondo palo. 2 a 1 Lazio.

Alessio Giordano

Sono un ragazzo romano di 18 anni, innamorato dello sport in generale, ma in particolar modo del calcio, con il sogno nel cassetto di lavorare un giorno come giornalista sportivo. Nonostante la mia giovane età, credo di aver anticipato nettamente i tempi. Attualmente infatti, collaboro per le seguenti testate giornalistiche: NoiBiancocelesti e SportPress24.

Alessio Giordano ha 170 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Alessio Giordano