fbpx

Verso Milan-Lazio, Inzaghi in conferenza stampa: “C’è grande stima per Pioli. Domani dovremo fare una gara di personalità”

Nella consueta conferenza stampa alla vigilia del match, il tecnico della Lazio, Simone Inzaghi, ha risposto alle domande dei cronisti presenti presso il Centro Sportivo di Formello in vista della sfida di campionato, valevole per l’undicesima giornata della Serie A, tra i biancocelesti ed il Milan, in programma domani sera, 3 novembre, alle ore 20.45, allo Stadio San Siro.

PERSONALITA’ – “Domani affrontiamo una squadra forte che l’anno scorso è arrivata quinta. Ha perso Cutrone ma ha preso cinque giocatori di assoluto valore, allestendo una squadra di assoluto valore. Hanno perso qualche punto, ma mi sembra che adesso il Milan stia giocando bene. Quindi noi dovremo fare una gara di personalità perché a San Siro è necessaria per fare partite importanti.”

MILAN – “Non mi fido di questo Milan, perché è la stessa squadra dell’anno scorso, con ulteriori cinque innesti che hanno migliorato il suo lavoro.”

IMMOBILE – “Penso che Immobile sia supportato alla grande da tutta la squadra. In questi tre anni e mezzo ha fatto di tutto per esaltare le qualità di Ciro. Noi siamo contenti di averlo a disposizione perché lui, quando gli chiediamo sacrifici non si tira mai indietro. Alla viglia del Torino avevo chiesto anche i gol di altri interpreti e sono arrivati, con le reti di Acerbi e Luis Alberto. Dobbiamo segnare anche con altri calciatori, ma sono contento di tutti e soprattutto di Immobile che è il nostro leader offensivo. Lui ha battuto tutti i record che c’erano da battere nella Lazio, ma io penso che possa fare ancora di più. Si è integrato perfettamente in questo meraviglioso ambiente che si chiama Lazio. La sente come ‘casa sua’. E’ un nostro valore aggiunto. Lo vedo sempre con la voglia di migliorare e questo è di buonissimo auspicio.”

STAGIONE – “Siamo agli inizi della stagione. Le prossime tre sono certamente partite importanti, ma non possono indirizzare la stagione. E’ un ciclo importante, come quello appena concluso. Ora andiamo a Milano dove dovremo affrontare una squadra di valore, con un tecnico di valore e con un pubblico sempre numeroso. E quindi dovremo fare una grande partita.”

VINCERE A MILANO – “L’anno scorso dovevamo batterli nella semifinale di Coppa Italia e ci siamo riusciti. Era più importante quello. In campionato sappiamo tutti come è andata, con una patita combattuta e giocata bene da entrambe le squadre. E’ un tabù da sfatare. i Tabù sono da sfatare e noi daremo il massimo sapendo che noi, in questi tre anni e mezzo, abbiamo dato il meglio quando abbiamo giocato con personalità. Ed è quello che chiederò alla squadra domani sera.”

PIOLI – “C’è una grande stima per Pioli. Abbiamo lavorato anche insieme quando lui era il tecnico della prima squadra ed io della Primavera. E’ un allenatore molto preparato che da’ una grandissima preparazione alle proprie squadre.”

CORREA – “Io sono molto contento di quello che mi sta dando Correa perché è un grandissimo lavoratore. Si mette sempre a disposizione della squadra e noi abbiamo tantissimo bisogno di lui. Sono convinto che domani farà una grandissima partita perché l’ho visto molto voglioso in questi giorni.”

VAR – “Io del VAR non parlo più perché me lo sono ripromesso dopo quanto accaduto tre anni fa. Noi ci abbiamo rimesso a suo tempo, abbiamo fatto scuola. E’ uno strumento che va usato e che è giusto per valutare i fuorigioco e i dati oggetti. Inoltre so che abbiamo una classe arbitrale molto valida, che giustamente dirigono la partita sapendo che possono essere più tranquilli e sicuri grazie a questa tecnologia alle spalle.”

FORMAZIONE – “Con l’allenamento di domani dovrò fare delle valutazioni. I ragazzi sembrano aver recuperato abbastanza bene, ma ho comunque dei dubbi. Domani avremo questo allenamento che chiarirà ancora di più le mie idee.”

ATTACCANTI – “Correa e Caicedo stanno facendo, insieme ad Immobile, un grande lavoro. Rispetto agli precedenti, abbiamo un attacco che si sta comportando meglio e stanno tutti lavorando al meglio, mettendosi a disposizione.”

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 894 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo