fbpx

Lazio-Torino, Inzaghi in conferenza: “Domani partita difficile. Leiva e Immobile da valutare”

Continuità. Questa è la parola d’ordine in casa Lazio dopo la vittoria sul campo della Fiorentina. I biancocelesti domani ospiteranno il Torino e cercheranno i tre punti per continuare la risalita. Ad analizzare il match contro i granata è stato l’allenatore dei capitolini Simone Inzaghi nella consueta conferenza stampa della vigilia. Queste le sue parole: “Penso che a Firenze abbiamo fatto un ottima partita, come successo prima Glasgow. Abbiamo fatto una grande gara e ho fatto i complimenti ai ragazzi. Critiche? Arrivano per tutti gli allenatori. Bisogna saperle accettare e vederle nel modo giusto. Fa parte del nostro mestiere. Serve andare avanti con il lavoro, seguendo le proprie idee e cercando di fare meno errori possibile“.

GESTIONE IMPEGNI –Ieri ho visto sul campo solo chi non ha giocato e i subentrati di Firenze. Ora servirà vedere come sarà stata assorbita la fatica. Leiva e Immobile hanno degli acciacchi e andrà valutato il loro utilizzo“.

SINGOLI –Jony ha tanta voglia e capisce velocemente. Per me può fare il quinto, ma ha bisogno di tempo. Con il rientro di Lukaku può capitare che faccia la mezzala. Sto valutando anche altre opzioni, ma sono contento di lui. Sono contento che Jordan sia tornato da protagonista. Ha grandi qualità. Berisha? Si sta allenando bene, ma in che ruolo c’è tanta concorrenza. Il cambio tra Milinkovic e Parolo? Sergej era un po’ stanco e non volevo abbassare la struttura fisica. Per quello ho inserito Parolo, perché la Fiorentina è una squadra pericolosa sulle palle alte“.

GOL – “Immobile è il nostro bomber, ma si mette sempre al servizio della squadra. Correa poteva segnare di più. Sappiamo che dobbiamo crescere sotto questo punto di vista. Mi aspetto gol dai centrocampisti e dai difensori“.

RIGORI –Immobile è il nostro rigorista. Quando è in campo lo tira quasi sempre lui. Ciro è un leader e ci sta conceda un rigore al compagno. Può capitare di sbagliare come è successo poi a Caicedo“.

PARTITA NELLA PARTITA –Penso che domani sarà molto difficile. Giochiamo contro un avversario molto fisico e che in questi anni ci ha sempre dato del filo da torcere. Belotti e Immobile? Sono due ottimi giocatori. Stimo Belotti, ma mi auguro che Ciro domani possa fare meglio“.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 6008 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione