fbpx

Lazio-Atalanta, Danilo Cataldi a Lazio Style Channel: “Cerco sempre di dare il mio contributo”

Dopo le parole di Patric, si è aggiunto al coro anche Danilo Cataldi, che dopo un’ottima prestazione si è soffermato ai microfoni di Lazio Style Channel.

LA RIMONTA- “Non penso siano stati i cambi a far girare la partita. Credo sia stato merito di un atteggiamento diverso da parte di tutta la squadra, e quando si ha un atteggiamento diverso e si hanno dei valori tecnici forti, le partite si vincono e si riprendono. C’è stato un cambiamento da parte di tutti, nella voglia, nella cattiveria, nel pensare che se loro ci avevano fatto 3 gol in 45 minuti avremmo potuto farli anche noi. Sono contento perché ci siamo ripresi un punto che sembrava insperato, ci deve servire da lezione. Dobbiamo ancora crescere e fare qualche gradino in più”

BISOGNA CRESCERE- “Quanto accaduto ci deve servire da lezione per poter compiere un salto di qualità. Non possiamo pensare di incassare necessariamente uno schiaffo per reagire: l’Atalanta ci ha messi sotto, sono una squadra complicata da affrontare e molto affiatata. Serve qualcosa in più, abbiamo ottimi valori tecnici, ma anche questo spesso non basta. Abbiamo avuto più voglia nella seconda frazione di gioco e dobbiamo migliorare su questo piano, approcciando da subito al meglio. Non è detto che in questo modo si vinca sempre, ma sicuramente si esce dal campo senza rimpianti. Sono contento per il punto, ma se avessimo giocato bene dall’inizio, il risultato di oggi sarebbe stato considerato come due punti persi. Non è facile entrare in campo quando si è sotto di tre reti.”

LA PRESTAZIONE- “Ho cercato di dare il massimo. Il mister mi ha chiamato in causa ed ho cercato di aiutare la squadra, come ho sempre fatto. Per quanto riguardo il mio ruolo, è complicato. Per alcune cose mi trovo bene da regista, per altre meglio da mezz’ala, ma per me è indifferente. Quando entro in campo cerco sempre di dare il mio contributo.”

 

Andrea Solazzi

Nato a Roma il 6 Luglio del 1998. Attualmente studente di filosofia e aspirante giornalista. Sono quell'amico che puoi svegliare nel cuore della notte per parlare del potenziale inespresso di Meghni.

Andrea Solazzi ha 163 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Andrea Solazzi

Avatar