fbpx

Lazio, quando Klose piegò la Roma: un derby da impazzire

16 ottobre 2011. Una data incisa a fuoco nelle menti e nei cuori dei tifosi della Lazio. In quel giorno infatti la squadra biancoceleste, allora guidata in panchina da Edy Reja, riusciva a portarsi a casa uno dei derby più emozionanti della storia. E, a distanza di otto anni, quel gol di Miroslav Klose al 93′ resta un ricordo a dir poco indelebile e incancellabile.

Una vittoria che scaccia l’incubo

Quel successo all’epoca aveva assunto un importanza fondamentale, perché la Lazio veniva da ben cinque sconfitte nelle precedenti stracittadine. Una sorta di incubo e di maledizione che sembrava non avere fine. E l’evolversi della partita pareva quasi confermare tutto ciò. Lo svantaggio firmato da Osvaldo e quello sfottò “Vi ho purgato anch’io” dell’italo-argentino aveva infatti fatto pensare alla peggiore delle notti. Nel secondo tempo però la Lazio era riuscita a trasformarsi, con il pari firmato su rigore da Hernanes. L’uomo in più, arrivato grazie all’espulsione di Kjaer, aveva portato a un vero e proprio assalto biancoceleste, ma il palo colpito da Cissé sembrava l’ennesima conferma dell’incubo. Al 93′ però l’infilzata di Klose, perfettamente servito da Matuzalem, aveva fatto esplodere di gioia la Nord, Reja e tutti i suoi ragazzi.

Il ricordo della Lazio

E a distanza di otto anni, la stessa società capitolina ha voluto ricordare quel trionfo con un post apparso sui propri canali sui social network. Perché quel 16 ottobre 2011 è rimasto nella storia del club. E non solo per quel gol di Miro Klose, ma per ciò che questo ha finito per rappresentare.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1861 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar