fbpx

La doppietta di Immobile ed il rigore parato da Strakosha: due anni fa la Lazio espugnava lo Stadium

Era il 14 ottobre del 2017, esattamente due anni fa. La Lazio di Simone Inzaghi affronta in trasferta, allo Stadium (da poco diventato Allianz Stadium), la Juventus di Massimiliano Allegri.  Le due squadre si erano già sfidate alcune settimane prima, nella pirotecnica finale di Supercoppa terminata con la vittoria dei capitolini, all’ultimo istante, per 3 a 2, dopo che i bianconeri erano addirittura riusciti a rimontare il doppio svantaggio.

Ma le emozioni non vengono a mancare assolutamente neanche in questa sfida di campionato. Tutt’altro. La Juventus, memore evidentemente di quanto accaduto nella partita precedente, affronta il match nel migliore dei modi possibili, aggredendo la Lazio e concretizzando il proprio forcing offensivo con il gol di Douglas Costa, al 23′, oggi in campo al posto di Dybala. La prima frazione di gioco si chiude quindi con la squadra di casa in vantaggio. Ma nella ripresa la Lazio entra in campo ben più agguerrita, ed in pochi minuti riesce a ribaltare il risultato, grazie alla doppietta di Immobile siglata al 2′ e al 9′ minuto.

Il primo gol viene segnato su azione: l’attaccante di Torre Annunziata raccoglie un assist di Luis Alberto e batte l’estremo difensore bianconero, Gigi Buffon. La seconda marcatura, invece, arriva su calcio di rigore. La Juve prova a reagire, ma Strakosha, che nel primo tempo aveva rischiato tantissimo su un rinvio sbagliato con i piedi, che era andato ad impattare sulla schiena di Higuain per poi sbattere sulla traversa e rimbalzare sulla linea di porta, in questa seconda fase della partita si supera letteralmente deviando un pallone calciato a tu per tu ancora una volta dal centravanti argentino.

Allegri si gioca dunque la carta Dybala, che al 90′ colpisce anche il palo. Sembra fatta, ma ecco che al quinto ed ultimo minuto di recupero, l’arbitro Mazzoleni viene richiamato dal VAR e assegna un calcio di rigore ai bianconeri. Potrebbe essere un’autentica beffa per la Lazio, ma Strakosha, in quella che più che una partita è diventata un saliscendi di emozioni non adatto ai deboli di cuore, intuisce il tiro di Dybala e lo respinge. Il triplice fischio del direttore di gara sancisce la vittoria della Lazio in casa della Juventus. Non accadeva dal 2002.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 894 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo