fbpx

Le decisioni del Giudice Sportivo: squalifica per un calciatore biancoceleste. Due giornate a Fonseca. Multa per Roma, Juve e Atalanta

Sono state rese note le decisioni del Giudice Sportivo al termine della settima giornata della Serie A. I calciatori squalificati per il prossimo turno di campionato sono otto, tra i quali il biancoceleste Lucas Leiva. Il centrocampista della Lazio è stato fermato a seguito dell’espulsione, per doppia ammonizione, rimediata nella gara contro il Bologna. Entrambi i cartellini, si legge nel referto, sono stati comminati “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario”.

Gli altri giocatori fermati per un turno sono Saponara (Genoa), Strefezza (SPAL), Medel (Bologna), Biraschi (Genoa), Calabria (Milan), Romero (Genoa) e Castillejo (Milan). Un turno di squalifica anche per il tecnico dell’Udinese, Igor Tudor per aver”contestato platealmente l’operato arbitrale entrando sul terreno di giuoco, assumendo un atteggiamento irriguardoso”, mentre l’allenatore della Roma, Paulo Fonseca, è stato fermato per due giornate ed ha ricevuto una multa di 10 mila euro. La motivazione, riportata sulla nota del Giudice Sportivo, è quella di “essersi, dopo la notifica del provvedimento di espulsione, avvicinato all’Arbitro con fare minaccioso e aggressivo urlando diverse volte una frase irrispettosa”. In questo contesto la società giallorossa è stata anche sanzionata con una multa di 15 mila euro “a titolo di responsabilità oggettiva, per aver consentito l’ingresso nel recinto di giuoco di un preparatore atletico che non risulta, allo stato, essere tesserato, il quale applaudiva ironicamente in maniera continuativa il Direttore di gara, a cui si era avvicinato con atteggiamento aggressivo“. Il riferimento è ediventemente a Nuno Romano, preparatore atletico della Roma, che ha vistosamente affiancato Fonseca nelle proteste verso l’arbitro Massa nella partita contro il Cagliari.

Multe di 10 mila euro, infine, per le società di Atalanta e Juventus, rispettivamente inflitte per i cori dei propri tifosi all’indirizzo del calciatore della Fiorentina, Dalbert e per “avere suoi sostenitori indirizzato un fascio di luce-laser in direzione di un calciatore della squadra avversaria che si apprestava a tirare un calcio di rigore“.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 893 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo