fbpx

Alla scoperta del Cluj, prossimo avversario della Lazio in Europa League

Il sorteggio di Montecarlo del 29 agosto scorso ha inserito la Lazio nel gruppo E della UEFA Europa League, in compagnia di Celtic, Rennes e CFR Cluj. Il primo impegno dei biancocelesti, in questa competizione, sarà proprio contro quest’ultimi, in trasferta, giovedì sera.

FERROVIERI – Il Cluj è un club calcistico della Romania, fondato nel 1907. Originariamente la sua denominazione era Kolozsvári Vasutas Sport Club, ovvero Club Sportivo dei Ferrovieri di Kolozsvár. Poi, nel corso degli anni, tra varie vicissitudini, fusioni, promozioni e retrocessioni, assunse l’attuale nominativo, in rappresentanza della città di provenienza, cioè Cluj-Napoca. Principalmente vanta numerose partecipazioni in Divizia B e DiviziaC (corrispondenti, rispettivamente, alla nostra Serie B e alla nostra Serie C), riuscendo ad imporsi ai massimi vertici del calcio nazionale solo negli anni 2000.

TROFEI – I primi trofei conquistati dal Cluj risalgono infatti alla stagione 2007-2008, al termine della quale il club vince il campionato e conquista la Coppa della Romania. Ha vinto poi nuovamente la Coppa nazionale nelle stagioni 2008-2009, 2009-2010 e 2015-2016 e la Liga I, il massimo campionato rumeno, nelle stagioni 2009-2010, 2011-2012, 2017-2018 e 2018-2019. Nel 2009, nel 2010 e nel 2018, si aggiudica, inoltre, la Supercoppa della Romania. I colori sociali della squadra sono il bordeaux ed il bianco, mentre il simbolo che la contraddistingue è il treno, viste anche le sue origini.

VECCHIE CONOSCENZE – La guida della formazione rumena è attualmente affidata ad una vecchia conoscenza del calcio italiano, cioè Dan Petrescu, ex difensore di Foggia e Genoa, oltre che di squadre come Chelsea e Steaua Bucarest. Il Cluj è giunto alla fase a gironi dell’Europa League dopo aver perso gli spareggi per accedere ai gironi diChampions League contro lo Slavia Praga, ed è stato inserito in fascia 4, in virtù del ranking UEFA. Piccola curiosità: Cluj e Celtic, entrambe inserite nel girone della Lazio, si sono già affrontate nel corso di questa stagione, in occasione del terzo turno preliminare di Champions. AL termine della doppia sfida, la squadra rumena ha avuto la meglio grazie al risultato complessivo di 5 a 4.

IN EUROPA E CONTRO LE ITALIANE – Il Cluj, inoltre, può vantare ben 10 partecipazioni alle varie competizioni europee: 4 in Champions, 5 in Europa League e 1 in Coppa Intertoto. E proprio in quest’ultimo torneo ha ottenuto il suo miglior risultato, raggiungendo la finale nel 2005, persa contro la compagine francese del Lens. Per quanto riguarda, invece, le precedenti con le squadre italiane, c’è da ricordare, ad esempio, la vittoria per 2 a 1, allo Stadio Olimpico, contro la Roma. Era la stagione 2008-2009, la squadra rumena giocava la sua prima, storica, partita in Champions League e sulla panchina del club c’era seduto l’italiano Maurizio Trombetta. Nell’edizione del 2012-2013 dell’Europa League, invece, ha perso entrambe le sfide dei sedicesimi di finale contro l’Inter di Andrea Stramaccioni (risultato complessivo di 5 a 0 per la squadra nerazzurra).

LA SQUADRA – Il match contro la Lazio si giocherà giovedì 19 settembre 2019, alle ore 18.55, allo “Stadio Dr. Constantin Rădulescu”, impianto sportivo costruito nel 1973 e che vanta una capienza di 23.500 posti a sedere, dei quali circa 15.000 coperti, ottenuti dopo la completa ristrutturazione avvenuta nel 2004. Il Cluj è, al momento, in testa alla Liga I, a quota 20 punti dopo 9 giornate (6 vittorie, 2 pareggi ed una sola sconfitta), e con ben 25 reti segnate a fronte delle sole 8 subite. Quest’ultimo dato non può che evidenziare la propensione prettamente offensiva della squadra rumena, ottenuta anche grazie ai suoi interpreti principali. Uno su tutti, ad esempio, è il velocissimo Lacina Traorè, attaccante della Costa d’Avorio ed ex calciatore diMonaco, Everton, Cska Mosca e Anzhi, tra gli altri. Occhio inoltre a Giedrius Arlauskis estremo difensore del club e della Lituania, con un passato di tutto rispetto in squadre come Steaua Bucarest, Rubin Kazan, Espanyol e Watford. Piccola curiosità, infine: nella rosa della squadra rumena c’è annoverato anche il centrocampista croato Damjan Djoković, che ha avuto diverse esperienze da calciatore in Italia, e precisamente con Monza, Cesena, Bologna, Livorno e Spezia.

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 894 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo