fbpx

Lazio-Roma, Correa: “Partita sfortunata, ma siamo cresciuti tanto.” E sul rinnovo…

In mixed zone è il turno di Correa che, a differenza di Acerbi, è più amareggiato che soddisfatto, additando alla sfortuna molte delle responsabilità sul pareggio. Anche lui, come il suo compagno, è contento dell’atteggiamento della squadra e della reazione avuta dopo il rigore trasformato da Kolarov. Chiude con una non-risposta sul rinnovo, facendo comunque intendere di essere sulla buona strada…
Queste le sue parole:

“Sicuramente è stata una partita sfortunata, una mia giocata nel secondo tempo in cui potevo fare gol mi lascia molto amareggiato. Ricordo tante giocate che ti fanno arrabbiare però la squadra ha avuto la voglia di pareggiare dal momento in cui abbiamo preso il gol. Il rigore? Sergej non poteva evitarlo, ma l’atteggiamento è stato quello giusto. Rispetto all’anno scorso, in cui dopo un gol tendevamo a buttarci giù, quest’anno abbiamo lavorato molto sull’atteggiamento e cerchiamo di essere più propositivi anche sotto di un gol, come si è visto oggi. Non abbiamo mai mollato, faceva tanto caldo ma abbiamo dato tutto fino all’ultimo. Il calcio è così. Ho sempre puntato al posto da titolare, voglio giocare sempre e voglio meritarmi la maglia, continuando a lavorare e a fare bene. Cerco sempre di arrivare a segnare, o comunque di aiutare i miei compagni a farlo.  Stiamo creando tanto e giocando bene, uscendo bene con il palleggio che l’anno scorso ci è riuscito meno. Se arrivi sempre sotto porta, prima o poi il gol arriva. Rinnovo? Non so dire, è un discorso tra me e la società. Io chiarisco che sto bene qua e che la società mi ha sempre trattato benissimo.”

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 336 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso