fbpx

Lazio-Roma, Acerbi: “Potevamo fare di più, ma abbiamo fatto una grande partita”

Francesco Acerbi risponde alle domande dei giornalisti presenti in zona mista e si dice soddisfatto e amareggiato al tempo stesso per il risultato del derby da cui, secondo lui, si poteva avere qualcosa di più. Nonostante il rammarico, afferma comunque di aver visto un atteggiamento molto propositivo dai suoi compagni, e fa i complimenti alla squadra per aver recuperato il risultato. Queste la parole del difensore biancoceleste:

“Sono un po’ amareggiato e un po’ soddisfatto; è sempre un derby e quando sei sotto 1-0 puoi creare tanto, come abbiamo fatto, o prendere il 2-0 in contropiede. Da una parte sono soddisfatto per aver acciuffato il pareggio, dall’altro aver creato davvero tanto e non aver vinto ci lascia un po’ di rammarico. Abbiamo preso 4 pali ed abbiamo avuto diverse occasioni abbastanza nitide, forse ci è mancato qualcosina, un po’ di cattiveria sotto porta. Se crei tanto e poi non segni c’è qualcosa che non va, è mancata un po’ di fortuna, qualche fuorigioco… i pali… ma tutto sommato è un derby e non c’è mai una favorita. L’importante è che abbiamo fatto un’ottima gara, quindi ripartiamo da qui e avanti alla prossima.”

ATTEGGIAMENTO- “Dal ritiro si vede un’altra aria, abbiamo maggiore consapevolezza, dobbiamo mantenere questo equilibrio. Non dobbiamo né esaltarci nè deprimerci perchè i periodi più belli e meno belli ci sono. Oggi abbiamo dimostrato di avere l’atteggiamento giusto. Non cambiando allenatore e puntellando la squadra, conoscendoti di più e avendo più sintonia si lavora sicuramente meglio. Questo inizio di stagione è forse il migliore degli ultimi due anni. “

QUARTO POSTO- “Siamo forti come è forte la Roma, sono le prime giornate ed è troppo presto per dire chi è favorito per il quarto posto. Noi guardiamo in casa nostra e loro guarderanno in casa loro.”

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5198 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione