fbpx

Lazio, tanti auguri a Bruno Giordano: l’ex bomber compie 63 anni

108 gol in 254 presenze. Basterebbero questi numeri per descrivere Bruno Giordano. Basterebbero queste statistiche per far capire il suo rapporto passionale e viscerale con la Lazio. La maglia biancoceleste per lui è una sorta di vera e propria seconda pelle. Per l’attaccante romano oggi è una giornata speciale, visto che compie 63 anni. Da tutta la redazione di ‘Noi Biancocelesti’ non possono che arrivare i migliori auguri.

STORIA – Nato a Roma il 13 agosto 1956, il buon Bruno dà i suoi primi calci al pallone nelle giovanili laziali. Originario di Trastevere, è cresciuto con l’ideale della corazzata di Maestrelli. Ironia della sorte o vero e proprio destino, il suo debutto in Serie A arriva nell’agosto del 1975, proprio a un anno circa dal primo storico scudetto della Lazio. Il Maestro gli affida la maglia numero 9, come a volerlo designare erede di un certo Giorgio Chinaglia. Ma la malattia del tecnico dei capitolini finisce per condizionare irrimediabilmente squadra e risultati. Eppure Giordano segna. D’altronde è questo ciò che sa fare e che gli riesce meglio. I 108 gol in dieci anni di militanza sono lì a confermarlo. Ed è per questo che il bomber trasteverino è entrato di diritto nella storia della Lazio. Ed è per questo che oggi per il popolo biancoceleste non è, in un certo senso, una giornata come le altre.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina