fbpx

Lazio, Lotito: “La Juventus? Dopo di loro, siamo noi ad aver vinto in Italia” e su Milinkovic…

Il presidente biancoceleste Claudio Lotito, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, subito dopo il sorteggio della seconda giornata che vedrà la Lazio impegnata nella stracittadina:

DERBY- “Il derby alla seconda giornata è una cosa nuova, speriamo che la squadra sia pronta per affrontare un derby che è sempre stato combattuto. L’anno scorso nel derby di ritorno abbiamo fatto bene, speriamo di replicare quest’anno e che la squadra mantenga la stessa determinazione che ha dimostrato lo scorso anno.”

INZAGHI- “Inzaghi? Io non seguo le notizie che vengono diffuse di interessamenti di altre società, che poi spesso non esistono. Al di là di questo, penso che Simone non avesse finito un ciclo ed abbiamo ritenuto opportuno proseguire insieme nel percorso di crescita che ha consentito alla Lazio di raggiungere determinati risultati, quest’anno abbiamo vinto la Coppa Italia, due anni fa la Supercoppa e penso che sarebbe stato un peccato interrompere un rapporto con Simone che è cresciuto nella Lazio, prima da giocatore e poi da allenatore. Non voglio che la Lazio venga considerato un punto di partenza ma un punto di arrivo”.

Alla domanda sulla crescita di Correa risponde: “Tutti i giocatori che fanno parte dell’organico hanno grandi capacità. Spesso dipende dai tempi di adattamento, ci sono stati alcuni giocatori che hanno impiegato magari una stagione e poi sono esplosi, io penso che i giocatori debbano trovare un ambiente in cui si possano trovare a loro agio e dove poter esprimere le loro potenzialità; non sempre accade. Ci sono fattori psicologici ed ambientali che spesso determinano i risultati.”

OBIETTIVI- “Il risultato è frutto del lavoro di tutti, dobbiamo lavorare tutti dalla stessa parte, compresi i tifosi e chiaramente cercare di far esprimere al 100% le potenzialità di questa squadra. La Lazio può confrontarsi alla pari con tutti, vedremo se in questa stagione rimarrà determinata, coesa e umile potrà dare grandi soddisfazioni ai nostri tifosi. I traguardi non bisogna pronosticarli, bisogna raggiungerli. Nelle ultime due stagioni non ci siamo riusciti, anche se avremmo meritato di farlo. Abbiamo commesso degli errori, quest’anno dobbiamo evitare di commettere gli stessi errori ed esprimere tutte le nostre potenzialità.”

Alla domanda se è ancora la Juventus la squadra da battere, Lotito replica: “La Juventus è un grande club con delle potenzialità economiche superiore alle altre, ma vorrei ricordare che la Lazio, dopo la Juventus è la squadra che ha vinto di più negli ultimi anni. Credo che se tutti siamo determinati a raggiungere un obiettivo e c’è una società che valorizza al meglio le proprie potenzialità può ottenere dei risultati. È successo in Inghilterra, perché non possiamo pensare che accada anche in Italia?”

Nel pomeriggio, intervenuto ai microfoni di Sportitalia ha commentato così la trattativa per la cessione di Milinkovic: “Milinkovic? Vedremo le condizioni che si verranno a creare, con lui abbiamo un ottimo rapporto. Il valore? Il mercato non si fa in tv, io non l’ho mai messo in vendita e lui sta bene con noi”

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 336 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso