fbpx

Lazio, parla il match analyst Allavena: “Ecco come studiamo gli avversari”

Il match analyst della Lazio Enrico Allavena spiega come vengono analizzati gli avversari della squadra biancoceleste. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di ‘Lazio Style Channel’: “Questa prima parte di ritiro procede bene. Abbiamo seguito il protocollo. Il blocco della squadra è rimasto lo stesso e quindi ci siamo concentrati sui nuovi per fargli capire i principi di gioco, soprattutto con Vavro. In Germania poi lavoreremo con Jony. Il nostro compito è lavorare sui particolari, riprendere gli allenamenti che il mister richiede e far vedere gli allenamenti fatti bene e meno. L’obiettivo è quello di far capire a tutti i nostri principi di gioco. Per il momento non lavoriamo sugli avversari, visto che non c’è ancora il calendario. Studiamo invece i calci piazzati delle squadre che affronteremo in amichevole. Ogni allenatore ha idee diverse, con variazioni tattiche per non diventare prevedibili”. 

DIFFERENZE – “Dieci anni fa era complicato trovare in video amichevoli di squadre, anche importanti. Per le gare europee contro squadre poco blasonate era complicato. Con la tecnologia attuale è più facile, visto che tutte le società condividono le proprie informazioni. Il nostro modulo? Da anni puntiamo sul 3-5-2. Non inseriamo tanti principi di gioco, ma pensiamo a far capire cosa fare con la palla e senza palla, così da poter cambiare anche il baricentro o il sistema di gioco a gara in corso ed essere imprevedibili. Per questo servono anche giocatori duttili. Io e Ferruccio Cerasano studiamo insieme nuove soluzioni. Siamo molto legati, da 4 anni condividiamo il lavoro. Il segreto è avere dietro tutto lo staff tecnico. Prepariamo anche video individuali degli avversari, che mandiamo ai giocatori. Per loro è fondamentale sapere le caratteristiche principali dei giocatori che affronteranno in campo”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5214 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione