fbpx

Inzaghi – Lazio : La decisione giusta!

Dopo tre settimane di silenzio di Inzaghi e con una splendida Coppa Italia in bacheca, è maturata la decisione più giusta per la Lazio e per tutte le parti. I dubbi, per la verità li aveva più il tecnico biancoceleste, risentito dalle critiche esagerate subite fin dalla vigilia del derby di ritorno. Si scriveva e si diceva sui media che in caso di sconfitta con i dirimpettai giallorossi, la società avrebbe esonerato l’allenatore. Questo avrebbe scatenato discussioni anche tra i tifosi dove una minoranza avrebbe sposato tale soluzione. Inzaghi è andato avanti per la sua strada anche se offeso da una improvvisa critica, considerata esagerata per le varie vicissitudini di una stagione complicata. La netta vittoria per 3a0 nel derby sembrava aver placato le critiche, ma non il risentimento ed i dubbi del tecnico. Il successivo silenzio del tecnico aveva dato adito a tante interpretazioni. Pur avendo ancora un anno di contratto, il suo silenzio lasciava presagire, ai più, il preludio di un divorzio. Le sirene che arrivavano da Torino, ma soprattutto da Milano sembravano annunciare, dopo 20 anni di Lazio, il distacco tra Inzaghi e la società amata. Vengono fatti i nomi di svariati sostituti, ma nessuno di loro, secondo me, migliore di Simone. Chiunque dei tecnici indicati dai media sarebbero stati un passo indietro, un inizio di un nuovo ciclo. Con la scelta della società e di Inzaghi di prolungare il contratto fino al 2021, ma soprattutto sotto la garanzia di una campagna acquisti dove le richieste dell’allenatore verranno prese in considerazione, c’è la certezza che il ciclo di crescita non si è chiuso con la conquista di un’altro trofeo, il secondo di tre finali raggiunte da Inzaghi nei suoi tre anni sulla panchina biancoceleste alle quali si aggiungerà la finale di Supercoppa Italiana con la Juventus. Il fatto che il mister abbia messo come condizione primaria la possibilità di poter indicare dove intervenire in campagna acquisti e cessioni, è motivo di sicurezza per i tifosi. Che c’è da parte di entrambe le parti, la volontà di migliorare la squadra e poter ambire ad un cammino importante in Europa e puntare con decisione, ad una qualificazione alla Champions League. La posizione di Inzaghi in questo periodo di silenzio è stata rafforzata dalla vicinanza dello staff tecnico e dai tanti messaggi ricevuti dai calciatori più rappresentativi della squadra della squadra. Con queste premesse la nuova stagione sembrerebbe partire con grandi aspettative e sotto un cielo sereno e colorato dei colori più amati.

Lascia un commento