fbpx

Lazio, Toni Malco; “Chinaglia mi chiese di scrivere l’inno”

Toni Malco ha raccontato com’è nato l’inno della Lazio. Queste le sue parole, rilasciate in una lunga e interessante intervista ai microfoni de ‘Il Corriere dello Sport’: “Era il 1983 e avevo 27 anni. Venditti aveva inciso l’inno della Roma e Chinaglia mi disse di scrivere qualcosa per la Lazio. Scrissi per tutta la notte. Ricordo quando la canzone fu intonata al San Paolo, negli spareggi del 1987, che salvarono la Lazio dalla C. Ripenso a quella volta e all’ultima vittoria in Coppa Italia. Sempre da brivido. Riuscii a vendere 1 milione di copie tra Italia e estero. Così è iniziata la favola che mi ha caratterizzato. Vola Lazio vola mi ha dato visibilità, ma oggi grazie all’incontro con Luigi Lopez mi sono costruito una veste nuova, più matura, meno istintiva, più di spessore. Ho scritto un brano dedicato a Piola, commissionatomi dalla fondazione Piola. La Lazio è sempre nel mio cuore, ma il suo ambiente mi sembra un po’ disorientato. Mi sono un po’ distaccato. Non tutti sono così amici, ma Vola Lazio Vola resisterà a tutto”.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina