fbpx

Lazio, senti Tommaso Paradiso: “Lasciarsi sfuggire Inzaghi sarebbe un errore”

Tommaso Paradiso, cantante dei The Giornalisti, ha espresso la sua opinione sulla situazione tra Simone Inzaghi e la Lazio. Queste le sue parole in una lunga lettera a ‘Il Messaggero’: “Inzaghi e la Lazio, la Lazio e Inzaghi. Difficile immaginarli distanti. Provateci. Sì, è vero il calcio moderno ha perso la sua vena romantica, ma proprio per questo dico che Simone deve restare sulla panchina della Lazio. Lui è capace di farci battere forte il cuore biancoceleste. Da tempo manca un personaggio che sia un po’ il simbolo. Una sorta di feticcio al quale attaccarsi nei momenti difficili. Una specie di acchiappasogni. Questa mancanza l’ho avvertita domenica scorsa guardando l’addio di De Rossi. Certo noi abbiamo molte altre cose. Basta vedere la bacheca che sta a Formello con i trofei degli ultimi anni. Ora però potremmo avere l’occasione di avere tutto: le coppe e Inzaghi come simbolo della Lazio. Lui deve diventare il nuovo Ferguson, ossia un manager-allenatore. Tutto dovrebbe passare da lui: mercato, squadra e spogliatoio. Finalmente potrebbe essere quel collante che manca da diverso tempo. Presidente, allenatore, squadra e tifosi come una grande famiglia”.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5198 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione