fbpx

Immobile: “Mi è mancato il centesimo gol. Inzaghi? Una Lazio senza di lui non la so immaginare…”

Ciro Immobile è tornato al gol ed ha mancato per un soffio la centesima rete in Serie A. L’attaccante biancoceleste è intervenuto in conferenza stampa, al posto di Simone Inzaghi che è rimasto ancora in silenzio. Queste le sue dichiarazioni:

“Abbiamo un po’ mollato dopo la vittoria della Coppa Italia, è vero ma ce lo aspettavamo, siamo arrivati stanchi alla fine del campionato. Il primo tempo è stata una partita lenta. Nel secondo tempo ci sono stati tanti gol, sul 2-1 potevamo pareggiare. A livello personale credo di aver fatto una buona stagione.”

NAZIONALE- “Mancini mi conosce, abbiamo un buon rapporto, al contrario di quello che si dice a volte su ipotetici screzi che ci sono tra noi due, cosa che non è assolutamente vera; abbiamo sempre lavorato in serenità tutti insieme, quindi sono concentrato. Se dovesse chiamarmi mi farò trovare pronto, se non dovesse farlo, sarà solo per una scelta tecnica. So che le ultime partite non sono andate come mi aspettavo e quindi ho voglia di riscatto, se non sarà in Nazionale, ce la metterò tutta nella prossima stagione.”

STAGIONE LAZIO- “È brutto terminare una stagione a 99 reti, passerò tutta l’estate pensando a questo…(ride ndr) però sarà il primo obiettivo da raggiungere l’anno prossimo. Sicuramente il voto alla stagione è alto, non me la sento di dare un numero però quando vinci una Coppa è sempre bello, resta nel palmares e resta dentro, anche se non abbiamo raggiunto la Champions che era il nostro obiettivo, mettere un trofeo in bacheca è sempre importante. So che l’anno scorso vi ho abituato bene facendo un gol ogni partita, fosse per me ne farei anche due però non sempre è possibile. Se mi avessero chiesto 15 gol all’inizio della stagione avrei detto no, ma ora a mente fredda dico che per come è stata la Serie A quest’anno 15 gol sono un bel bottino, credo di essere il terzo giocatore della Lazio ad aver fatto almeno 15 gol in tre stagioni consecutive e mi riempie di orgoglio”

INZAGHI- “Una Lazio senza di lui? Non la so vedere, perchè siamo talmente legati sia dentro che fuori dal campo che non c’ho neppure pensato, sarebbe una perdita importante. Credo che in tre anni abbiamo creato un ambiente davvero familiare dove tutti i giocatori sono arrivati e si sono sentiti subito a casa. Questo è stato possibile grazie alla società, al mister ed al suo staff, noi abbiamo sempre cercato di creare un gruppo accogliente. Saremmo contenti di proseguire con lui, ma deve fare le sue scelte insieme al club. Allegri anche si è lasciato in buoni rapporti, l’importante è essere chiari”.

BELOTTI- “Andrea è un amico, spero che la sua convocazione non intralci la mia ma non sono io a decidere. Ci auguriamo entrambi di ritrovarci insieme in Nazionale, dove dividiamo anche la camera. Ha fatto un’ottima stagione e sono felice per lui.”

FISCHI- “Mi dispiace perchè qui a Torino sono stato davvero bene. Mi sarebbe piaciuto fare oggi il centesimo gol in Serie A perchè ho costruito tutto iniziando con questa maglia per poi proseguire con quella della Lazio. Sarebbe stato il top per me, ma non si può avere tutto…”

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 752 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap