fbpx
EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 16: Massimiliano Farris of SS Lazio looks on during the serie A match between Empoli and SS Lazio at Stadio Carlo Castellani on September 16, 2018 in Empoli, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Lazio, Farris sulla vittoria in Coppa Italia: “Grandissima gioia, abbiamo concluso il percorso al meglio”

Il vice-allenatore biancoceleste Massimiliano Farris, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Channel – all’interno dello speciale ‘Zona Cesarini’ – ed è tornato a parlare della finale di Coppa Italia, conclusione perfetta per il percorso dei biancocelesti. Queste le sue parole:

“C’è grandissima gioia, abbiamo concluso al meglio un percorso in coppa a dir poco esaltante, che ci ha visti raggiungere la finale dell’Olimpico contro l’Atalanta superando prima l’Inter e poi il Milan in entrambi i casi a San Siro. Venivamo dalla sconfitta con gli orobici in campionato, che ci ha insegnato molto sia a livello tattico che di atteggiamento da adottare in campo. La gara è stata interpretata al meglio, i ragazzi hanno dato tutto ed hanno eseguito alla perfezione il piano.”

FORMAZIONE- “Marusic titolare è stata una scelta muscolare, abbiamo optato per Parolo e Luis Alberto in mezzo per avere equilibrio, fantasia ed un bel cambio: Milinkovic, infatti, è stato un sostituto importante, ha dato una grossa mano alla squadra e, non a caso, l’ha risolta. Lo spagnolo poteva accusare qualche problema con i ritmi alti, Sergej non aveva i 90 minuti nelle gambe e quindi abbiamo sfruttato al meglio l’alternanza tra i due centrocampisti.”

BASTOS- “In questa partita c’era il problema dell’ammonizione per Bastos: inizialmente era stato scelto perché poteva affrontare Ilicic, che è un giocatore abile nel partire dalla destra per poi rientrare sul mancino ma il una gara fisica e tirata il cartellino giallo pendente su un difensore poteva essere pesante: basta un attimo per ricevere il secondo giallo e per questo, anche se c’è voluto coraggio e non è stato facile prendere questa decisone alla mezzora del primo tempo, è stato richiamato in panchina in favore di Radu ma alla fine è andata bene così.”

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 769 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso

Avatar

Lascia un commento