Lazio Story: 3 anni fa l’ultima partita di Klose in biancoceleste

Sono trascorsi tre anni dall’ultima volta che Miroslav Klose ha indossato la maglia biancoceleste. Allo Stadio Olimpico, in quel 15 maggio, la Lazio viene mestamente sconfitta dalla Fiorentina per 4 a 2 nell’ultima partita di un campionato che non aveva nulla di più da offrire a nessuna delle due squadre. Il risultato non era importante per nessuno, se non per lui; Miro Klose segnava la sua ultima rete in biancoceleste, trasformando un rigore procurato da Senad Lulic ed entrando nella storia del club come miglior marcatore straniero, a pari merito con Goran Pandev. Non voleva neppure tirarlo quel rigore, Miro. Non era un rigorista e pensava che avrebbe dovuto tirarlo qualcuno più specializzato di lui, Felipe Anderson in quel caso, che gli restituì subito il pallone come per dire ‘No, questa volta lo devi tirare tu’ tra gli applausi del pubblico.

I tifosi biancocelesti, in occasione del suo addio, misero da parte la dura contestazione contro la società ed accorsero allo stadio per applaudire il più grande giocatore degli ultimi anni. Grande non solo in campo ma anche fuori. Un professionista come pochi ed un uomo intriso di valori e moralità. Lo testimoniano anche le parole pronunciate poco prima del match : “Sono orgoglioso di aver indossato questa maglia, è stato un onore per me. Devo ringraziare tutti voi tifosi laziali, siete grandi, vi auguro il meglio perchè ve lo meritate.” Un grande amore quello tra Miro e i tifosi biancocelesti, che ancora oggi resta intatto, a distanza di ormai tre anni dall’ultimo incrocio di sguardi.

Klose ricorda un po’ la recente storia di Daniele De Rossi seppur sull’altra sponda del Tevere. Anche lui ha lasciato la Lazio non per sua volontà, ma per un mancato rinnovo contrattuale da parte della società che, forse, non lo riteneva all’altezza della nuova lazio che si stava delineando sotto la guida di Simone Inzaghi. Ed è proprio contro la società che scocca l’ultima freccia della sua esperienza biancoceleste. Nelle dichiarazioni del post partita, alla domanda sul suo addio ha risposto: “Non ho ricevuto proposte di rinnovo, zero. Non hanno parlato con me. Se sono in una società, non sono io che decido di andar via.” Frasi che fanno masticare amaro sia l’attaccante che le migliaia di tifosi biancocelesti.

L’affetto dei tifosi lo ha abbracciato nel suo ultimo giro di campo, al termine della gara, accompagnato da tutti i suoi compagni di squadra. Come se avesse voluto prendersi tutto l’amore del pubblico per portarlo con sé, lasciando un’impronta indelebile nei cuori di chi ha vissuto cinque lunghi anni al suo fianco.

 

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 750 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap