fbpx

Lazio, Riccardo Cucchi ricorda il 14 maggio 2000: “Un’emozione intensa”

Sono le 18 e 4 minuti del 14 maggio del 2000. La Lazio è campione d’Italia“: Queste parole sono rimaste scolpite nella memoria di ogni tifoso della Lazio, A pronunciarle è stato Riccardo Cucchi, ex radiocronista e tifoso biancoceleste. Questo il suo ricordo del secondo scudetto dei capitolini, affidato a un post sul suo profilo Twitter: “Un’emozione intensa. Quella dei tifosi laziali in attesa all’Olimpico, la mia di radiocronista, che doveva accompagnare la gioia di chi stava vincendo e rispettare la delusione di chi stava perdendo. Un tumulto interiore, da laziale. Indimenticabile“-

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5999 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione