fbpx

Lazio, 19 anni fa il secondo scudetto: il ricordo della società biancoceleste

14 maggio 2000. Basterebbe questa data per far scattare nella mente di ogni tifosi della Lazio un’infinità di ricordi. In questa data infatti i biancocelesti hanno conquistato il secondo scudetto della loro storia. Un trionfo arrivato dopo un finale di campionato a dir poco al cardiopalma. Nell’ultima giornata infatti la Juventus, che fino a quel momento era capolista, cadeva sotto la fitta pioggia di Perugia. Il gol di Calori consegnava così agli uomini di Eriksson, vittoriosi per 3-0 contro la Reggina, un tricolore tanto insperato quanto meritato. Un successo rimasto inciso nella storia, a partire dalla memorabile frase dell’allora radiocronista Riccardo Cucchi: “Sono le 18 e 4 minuti del 14 maggio del 2000. La Lazio è campione d’Italia“.

RICORDI – Puntuale è arrivato il ricordo della società Lazio attraverso un post pubblicato sui vari canali social: “I gol di Inzaghi, Veron e Simeone, la lunga attesa poi la grande gioia: siamo Campioni d’Italia per la seconda volta nella nostra storia“.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5214 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione