fbpx

Lazio, parla Balzanetti: “Radu? Giocherebbe la finale anche senza una gamba…”

Andrea Balzanetti, giornalista del Corriere della Sera, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio. Il giornalista si è soffermato sulla probabile formazione per la finale, sul ballottaggio in attacco e sulla probabile assenza di Milinkovic. Queste le sue parole:

“Luis Alberto contro il Cagliari ha giocato un’ottima partita. La Lazio con Parolo e lo spagnolo ha trovato il giusto equilibrio anche se rinunciare a Milinkovic la vedo molto dura. Altrimenti si potrebbe tornare a schiarare Luis Alberto dietro l’unica punta. Quella di mercoledì è una finale, deve essere affrontata senza guardare indietro a quello che è successo, senza pensare al passato.”

“Noi non abbiamo la necessità di spingere per la vittoria con frenesia, possiamo pure attendere e svolgere una fase di studio precedente. Bastos per rendere al meglio deve essere concentrato ed attento, per quello se dovesse giocare dovrebbe essere schierato dal primo minuto. Bisognerà valutare Radu, anche se sono convinto che disputerà la finale, il romeno giocherebbe anche senza una gamba. Escludere Correa e Caicedo è difficile, togliere Immobile è quasi impraticabile, ma fosse per me lo farei partire dalla panchina. Caicedo lo schiererei sempre, è lui che ha segnato tutti gli ultimi gol biancocelesti.”

“Leiva sarà titolare, così come Romulo, loro a mio parere saranno entrambi nell’11 iniziale. Se la Lazio gioca come sa fare, è una delle migliori del campionato. In questa stagione abbiamo segnato poco perchè sono mancati alcuni meccanismi della squadra e gli equilibri in campo sono cambiati. Con la calma, la qualità e senza errori individuali si può vincere contro l’Atalanta.”

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 336 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso