fbpx

Lazio, senti Garlini: “Vincere la Coppa Italia sarebbe fondamentale”

L’ex attaccante della Lazio Oliviero Garlini ha analizzato il ko con l’Atalanta e ffato il punto in vista della finale del 15 maggio. Queste le sue parole, rilasciate ai microfoni di ‘Lazio Style Channel’: “Non ho visto la migliore Lazio contro l’Atalanta. I biancocelesti hanno faticato molto. Wallace si è reso protagonista di alcuni errori che hanno penalizzato tutta la squadra. Dal canto loro, gli orobici hanno meritato di vincere mettendo in campo tanta voglia. Trovare l’allenatore giusto è un valore in più, anche se il gruppo è comunque molto importante. I nerazzurri giocano con grande cattiveria agonistica, vanno a cercare il gol e le marcature, di conseguenza, arrivano facilmente.

SCELTE – “Domenica scorsa, personalmente, avrei optato per Correa dal 1’. L’argentino salta sempre l’uomo. Vedremo se giocherà in finale. Gli inserimenti potrebbero essere determinanti nella prossima gara con l’Atalanta. Gli uomini di Gasperini, dal canto loro, sfruttano molto le corse in avanti dei difensori e dei centrocampisti”.

FINALE – “Ora l’obiettivo principale per gli uomini di Inzaghi è l’Europa League e molto passerà dalla finale di Coppa Italia. In caso di successo, tutta la stagione assumerebbe un sapore diverso. La Lazio dovrà scendere in campo con grande voglia e determinazione. I biancocelesti dovranno crederci fino alla fine. Ricordiamo che nel loro percorso in questa TIM Cup gli uomini di Inzaghi sono riusciti a superare in gara secca prima l’Inter e poi il Milan. Sempre in vista della gara del 15 maggio, l’Atalanta, nel prossimo turno di campionato, è attesa da una gara ostica contro il Genoa e affronterà il Grifone senza un paio di elementi preziosi come Gomez, Mancini e Masiello”.

ALLENATORE – “Inzaghi sta facendo il massimo per questa squadra. Penso che in alcuni frangenti poteva rischiare meno e pensare maggiormente a fare risultato. Non è stata facile la gara di domenica, allo stesso modo sarà complicata la finale di Coppa Italia. Nella partita di domenica, biancocelesti ed orobici hanno confermato il loro trend: la Lazio è partita forte per poi perdere d’intensità mentre i bergamaschi sono venuti fuori alla lunga”.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar