fbpx

Lazio-Atalanta, la Curva Nord protesta: ecco i motivi

Piove sul bagnato. Potrebbe essere descritta così la giornata in casa Lazio. La squadra cade sotto i colpi dell’Atalanta e vede sfumare definitivamente il sogno Champions. A fare da contorno a tutto questo la protesta della Curva Nord. Il motivo scatenante è stata la decisione di non permettere l’ingresso sugli spalti di uno striscione contro il caro prezzi dei biglietti per la finale di Coppa Italia. Il segnale sono le prime file vuote, mentre quelli rimasti non sventolano le loro bandiere. La protesta riguarda anche i sostenitori abbonati in Tribuna che, per il 15 maggio, hanno deciso di esercitare il proprio diritto di prelazione, acquistando un biglietto in Curva Nord. Una scelta dettata da motivi economici, ma che ha dato vita a una polemica, già nata in settimana sui social. Piove sul bagnato. E non solo per il temporale che arriva sull’Olimpico.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5214 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione