fbpx

“Rigore è quando arbitro fischia”: cinque anni senza Boskov

“Se uomo ama donna più di birra gelata davanti a tv con finale Champions forse vero amore, ma non vero uomo”. Questa è solo una delle tante citazioni di Vujadin Boskov, genio indiscusso del calcio, grande allenatore ma anche psicologo e uomo di grande cultura. Ricorre oggi il quinto anniversario della sua scomparsa, il 27 aprile 2014, dopo una lunga e feroce malattia.

Storico allenatore della Sampdoria, la sua carriera è stata un’altalena costante: dallo scudetto, alle lotte per non retrocedere, sempre accompagnate dal suo amore per il calcio, di cui resta testimonianza di chi lo ha conosciuto. Mihajlovic lo chiama ‘padre’, Vialli lo ha ricordato più volte nelle sue interviste, tra cui una in cui racconta un aneddoto particolare: “dopo la sconfitta, io e Mancini eravamo in lacrime. Lui si avvicinò e ci disse: ‘I veri uomini non piangono per una partita di pallone’.

Boskov era questo: genio e cinismo, cultura e goliardia. Un mix di quelli difficilmente replicabili. Viene ricordato ancora per le sue innumerevoli citazioni ma anche per il bel calcio che ha offerto a chi ne ha goduto.

Il ricordo della redazione di NoiBiancocelesti non poteva mancare, indimenticabile per quanti hanno preso in prestito le sue parole, facendole sue, ed ha preferito una birra gelata con la finale di Champions (nel nostro caso, di Coppa Italia) ad un altro genere di compagnia.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5270 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione