Lazio, senti Orsi: “I biancocelesti hanno meritato la finale”

Fernando Orsi ha commentato la prestazione della Lazio nella sfida contro il Milan. Queste le parole dell’ex portiere dei biancocelesti, rilasciate ai microfoni di ‘Rmc Sport’: “Gli uomini di Inzaghi si sono fatti preferire sotto tutti i punti di vista: organizzazione di gioco, approccio mentale e fame. La Lazio va in finale con merito. Strakosha nelle due partite non è stato quasi mai impegnato e il Milan, nonostante Piatek, ha subito lo strapotere difensivo dei biancocelesti”.

L’IMPORTANZA DI CORREA – “Con lui la Lazio ha un bel valore aggiunto. Se non avesse avuto guai fisici la Lazio avrebbe potuto giovarsene maggiormente. Ha uno strappo importante e non dà punti di riferimento. In un momento in cui Immobile vede poco la porta è spuntato lui. I due stanno comunque dimostrando di trovarsi bene, come è emerso dal gol di ieri sera.

OCCASIONE PERSA – La verità è che ci sono tanti rimpianti. Quest’anno i biancocelesti non sono riusciti a cogliere un’occasione forse irripetibile, perdendo punti con squadre come il Chievo. È chiaro che la vittoria di un trofeo sarebbe una grande impresa, però quest’anno c’erano tutte le condizioni per lottare fino alla fine per arrivare al quarto posto. Ripeto, ci sono molti rimpianti e molta rabbia per aver perso troppi punti per strada”.

SCELTE DISCUTIBILI – “La Lazio ha giocatori di qualità e sacrificio. Certe scelte in determinate gare invece mi hanno fatto venire qualche dubbio. Ora restano sei gare da giocare e serve continuare con la formazione vista ieri, con Inter e Roma. Penso che la qualità della Lazio in undici-dodici titolari sia superiore a quella di Milan, Torino, Atalanta e Roma”.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar