fbpx

Milan-Lazio, Inzaghi: “Siamo stati bravissimi, i miei ragazzi hanno un cuore immenso”

Simone Inzaghi è soddisfatto della prestazione dei suoi ragazzi, ai microfoni di Rai1 elogia la prestazione della squadra che ha strameritato la finale di Coppa Italia: “Bellissimo traguardo, in tre anni è la terza finale che andiamo a fare e questi ragazzi se lo sono meritati sul campo con le vittorie su Inter e Milan. Ora dobbiamo concentrarci sul campionato e ci giocheremo la finale il 15 nel nostro stadio con il nostro pubblico e sarà bello. Reina è stato bravissimo, anche in campionato ha dimostrato di essere un gran giocatore. Noi siamo stati bravissimi e compatti, Strakosha non è intervenuto quasi mai durante la partita.”

CAMPIONATO –Dobbiamo avere più continuità, non dimentichiamo che questa squadra negli ultimi anni ha sempre raggiunto ottimi risultati, vedremo quest’anno come andrà in campionato. In questo momento non voglio criticare tanto questi ragazzi perchè hanno un cuore immenso. Da giovani spesso può capitare di sbagliare ed abbiamo sbagliato sabato contro il Chievo ma non dimentichiamo che giochiamo un campionato difficile ed eravamo in 10 uomini dal primo tempo. Siamo stati bravi a lasciarci tutto alle spalle in pochi giorni e venire a San Siro con grande personalità e c’entrare la finale. Cercheremo di portarci a casa la Coppa“.

MILINKOVIC – “Milinkovic ha avuto una distorsione alla caviglia ed al ginocchio. Dai primi accertamenti non sembra una cosa lunga e lo spero perchè è un giocatore importante per noi. Ho la fortuna di avere a disposizione Parolo. Anche se con il cambio modulo ha giocato meno, è sempre il primo, insieme a Lulic, a spronare il gruppo, sono due veri capitani in campo. Per “rigenerare” la squadra in questi giorni ho fatto vedere le partite ai ragazzi, quella persa contro il Milan, ma anche quella vinta contro l’Inter. I ragazzi hanno affrontato la gara nel migliore dei modi. Caicedo è in un ottimo momento, i miei attaccanti mi mettono in difficoltà, sono tutti e tre in forma.”

NUOVO REGOLAMENTO CARTELLINI GIALLI –Ci dovremo abituare, ci sono spesso dei cambiamenti, ci siamo abituati alla VAR, ci abitueremo anche a questo“.

L’allenatore dei biancocelesti è intervenuto anche nella consueta conferenza stampa post-partita:Avremo già dovuto segnare nel primo tempo con Bastos e Correa. Abbiamo ottenuto una vittoria strameritata, che sarebbe anche dovuta essere più larga. Abbiamo giocato una gara di personalità e di gruppo. Raggiungiamo la terza finale in tre anni. Critiche? Le ascolto, ma penso ai due quinti posti, al record dei gol dell’anno scorso, ai derby vinti. Purtroppo incappano gare come quella contro il Chievo in cui rimani in dieci dal 30′ e in Serie A quando è così 9 volte su 10 perdi. Io sono rimasto lucido. Ero preoccupato per i miei giocatori, ma sapevo che ci eravamo passati altre volte. Ero sicuro che avremmo fatto una grande gara. Non sapevo di vincere, ma ero sicuro con dei ragazzi così responsabili di fare una grande gara“.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5270 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione