fbpx

Lazio, Eriksson e Dino Zoff a Radio Incontro Olympia. Amarcord biancoceleste!

Giornata di ricordi, quella appena trascorsa. Ai microfoni di Radio Incontro Olympia si sono “incrociati” Sven Goran Eriksson e Dino Zoff riportando alla mente gli anni del secondo scudetto biancoceleste ed elogiando all’unisono Simone Inzaghi: da entrambi solo attestati di stima nei confronti del Mister biancoceleste.

Eriksson, il leggendario allenatore dello scudetto, Supercoppa Italiana, Coppa Italia, Supercoppa Europea e Coppa delle Coppe, ha ricordato i suoi anni a Roma, in particolare proprio lo scudetto del 2000:

Penso che abbiamo meritato moltissimo di vincere quello scudetto, forse avremmo meritato anche di vincerlo l’anno prima. E’ comunque stato bellissimo vincerlo in quel modo.Il giorno dello Scudetto è stato fantastico, soprattutto per il modo in cui abbiamo vinto. Fu bellissimo per tutti quelli che hanno contribuito. Dino Zoff è stato allenatore prima e dopo di me.

Quando si parla di quella grande Lazio dobbiamo dire grazie a Cragnotti, lui ha fatto contenti tutti. Io a Natale dissi che avremmo vinto lo Scudetto e nessuno mi credette. Pian piano abbiamo recuperato lo svantaggio. La squadra di club più forte che ho allenato è senza dubbio la Lazio, erano tutti campioni, dal portiere fino all’ultimo in panchina. Gli 11 titolari erano fortissimi e molti oggi sono allenatori. Per me tornare a Roma è sempre un piacere. Ho trovato sempre una città magnifica. La gente in particolare è fantastica, mi fermano ovunque quando mi vedono per ringraziarmi per lo Scudetto.

Dino Zoff si è soffermato sulla sfida di domani sera contro il Milan: “A Milano la Lazio ha tutte le possibilità. Mi meraviglio che i biancocelesti siano in questa posizione, dovrebbero essere un po’ più avanti perché la potenzialità c’è tutta. Dopo due vittorie cominciano ad avere più possesso palla che pericolosità, questo ha danneggiato la squadra. C’è troppa consapevolezza di essere forti che spinge a tenere più a lungo la palla. Se non riesci a creare i presupposti per fare gol diventa difficile vincere.”

All’unisono i complimenti a Simone Inzaghi:

Zoff:Sapevo che Inzaghi sarebbe stato un ottimo allenatore. È una persona a modo, viene dal settore giovanile e conosce l’ambiente. Poi la Lazio gli ha messo a disposizione una rosa molto buona. Lui è stato particolarmente bravo ed è giusto dargli tutti i meriti”

Eriksson:Sono molto contento di vedere Simone allenare la Lazio, è stata una grande sorpresa per me e si merita tutto il successo che sta avendo ora. Come ha detto Dino, Simone è un grande uomo e sta facendo delle grandi cose con la sua squadra

Micaela Monterosso

Social Media Manager appassionata di calcio, musica e scrittura. Cresciuta con il mito di Beppe Signori e Sinisa Mihajlovic all'ombra dell'Alberone, fino a quando non è crollato. Oggi vivo in Valdichiana, senza miti e con tanti alberi.

Micaela Monterosso ha 754 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Micaela Monterosso

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap