fbpx

Lazio-Sassuolo, Inzaghi in conferenza: “Una partita stregata. Prossimi tre match decisivi”

Delusione e soddisfazione. È un Simone Inzaghi a due facce quello che analizza il pari maturato in casa con il Sassuolo. Queste le sue parole nella consueta conferenza stampa: “Ho cambiato tre/quattro giocatori, ma non si è vista la differenza. Abbiamo fatto un’ottima partita. Dobbiamo guardare ai due gol presi, ma, per come siamo stati in campo, sono soddisfatto. Dovevamo segnare nel primo tempo. Abbiamo avuto tante occasioni e concesso molto poco”.

SINGOLI –Lulic è un combattente e non molla mai. Quando deciderò di farlo riposare c’è Durmisi che è pronto. Si sta allenando bene e anche oggi avevo pensato a lui, ma poi ho fatto altri cambi“.

ARBITRAGGIO –Per me il rigore c’è. L’arbitro aveva visto giusto, anche se poi è andato al var. L’ultimo episodio? Mi hanno detto i ragazzi che c’è stato un rewiew al var e che non è stato segnalato nulla“.

CHAMPIONS –Dobbiamo vincere il recupero con l’Udinese. Vincendolo saremmo quarti a pari merito in classifica. Dobbiamo crederci e guardare avanti. I gol sbagliati? Cose che possono succedere. Ci sta che i portieri si superino. Salto di qualità? Un punto tra Ferrara e Sassuolo sicuramente è poco. Sono rammaricato per il risultato, ma abbiamo fatto quello che dovevamo fare. Queste è stata una partita stregata. Ora però pensiamo al Milan e alle prossime partite. Le prossime tre saranno decisive“.

 

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1837 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap