fbpx

Lazio-Sassuolo, Acerbi contro il suo passato: tra amarcord e incroci particolari

Francesco Acerbi contro il suo passato. Il difensore della Lazio ritrova il suo Sassuolo, la squadra in cui è maturato e in cui ha vissuto cinque anni incredibili. Il 31enne, come all’andata, vivrà l’emozione di rincontrare vecchi amici ed ex compagni. Al fischio d’inizio però tutto passerà. L’obiettivo Champions è, in questo momento, la cosa più importante.

PASSATO – Lazio-Sassuolo però è sempre stata una partita particolare. Infatti, come ricordato dall’edizione odierna de ‘Il Messaggero’, cinque anni fa la sfida contro i neroverdi aveva rappresentato il punto più alto della contestazione. Ora invece l’atmosfera sembra essere completamente ribaltata e rovesciata. Dal malessere verso la società al sostegno per gli uomini di Inzaghi. Da ‘Libera la Lazio’ a ‘Tutti per la Champions’: lo slogan, insomma, è radicalmente cambiato. Perché domani dovrà assolutamente essere la partita del rilancio verso l’Europa che conta. E il passato va messo nel cassetto dei ricordi per pensare soltanto al futuro.

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5680 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione