fbpx

Lazio, tra Inzaghi e Lotito prove di rinnovo. E con la Champions…

Forse è presto per parlare di futuro. O forse no. In casa Lazio la parola d’ordine è solo una: Champions. L’obiettivo sfumato l’anno scorso, in questa stagione, nonostante la sconfitta con la Spal, è più vivo che mai. Eppure, nonostante tutto sia ancora in ballo, si pensa già al domani. E quest’ultimo non può non partire da chi siede in panchina.

PROVE DI RINNOVO – Qualche scricchiolamento, qualche differenza di vedute, qualche nube all’orizzonte. Il rapporto tra Simone Inzaghi e il presidente Lotito sembrava lasciar presagire a una rottura. Nulla però era apparso irrisolvibile. Ed ecco che, come rivelato dall’edizione odierna de ‘Il Corriere dello Sport’, è bastato un colloquio chiarificatore e unificatore prima di Lazio-Juventus per far tornare il sereno. Un colloquio chiesto espressamente dall’allenatore per ritrovare la compattezza. Da quel momento la Lazio è praticamente rinata. Ed è per questo che il futuro potrebbe essere ancora insieme, un qualcosa che fino a qualche mese fa appariva impensabile. Ma, in caso di qualificazione in Champions League o di vittoria in Coppa Italia, il rinnovo del contratto, in scadenza nel 2020, sarebbe immediato. Invece, nel caso in cui lo scenario sarebbe meno positivo, il prolungamento potrebbe essere discusso a stagione in corso. Perché quello tra Inzaghi e Lazio è un rapporto viscerale e difficile, nonostante le difficoltà, da rompere. Il mister si vede in biancoceleste per ancora tanti anni. Ma forse è troppo presto per parlare di futuro. O forse no.

Gianpiero Farina

Sardo d'origine, romano d'adozione. Il giornalismo, soprattutto sportivo, e la Lazio le mie più grandi passioni. Cresciuto tra il mare e il mito di Juan Sebastian Veron, ho deciso di trasferirmi nella Capitale per provare a trasformare i miei sogni in realtà.

Gianpiero Farina ha 1812 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Gianpiero Farina