Le Pagelle di Spal-LAZIO. Patric ingenuo, il VAR compromette la corsa Champions

Spal-Lazio : 1-0

Strakosha : 6,5. Fa più parate oggi che domenica contro l’Inter. Bravo e attento. Peccato per il rigore incassato.

Patric : 4. E’ lui la novità dopo l’Inter. Offre una difesa propositiva. Bravo a coprire Marusic quando si fa avanti. Ingenuo nel mettere la gamba su Cionek all’88°. Giocatore che in ogni partita deve fare un errore che genera un gol. Deve crescere e tanto.

Acerbi : 6,5. Soffre più del solito. Qualche errore sui disimpegni, ma ogni volta che riceve palla, si trova sempre 2 giocatori dello Spal addosso. Non è facile giocare cosi, ma non demorde mai.

Bastos : 6,5. Lazzari non ha vita facile. Difende e attacca. Un giocatore diverso, forte, attento e preciso sulle giocate in uscita e in entrata. Partita maiuscola la sua, senza nessuna sbavatura.

Marusic : 6. Stavolta Inzaghi sceglie lui al posto di Romulo. Ottimo PT sulle impostazioni insieme a Leiva e ottima sintonia con Patric. Vince tutti gli scontri con Fares. Che gol mancato al 72°…

Milinkovic : 5,5. L’autore della vittoria contro l’Inter, cerca di sfondare la folta difesa Biancazzurra, ma anche le sue giocate non bastano. Viene spesso incitato da Inzaghi a giocare in avanti. Troppo contenuto.

Leiva : 6. Una regia sempre attenta e precisa. Partita non semplice. Non ha i soliti spazi, ma è bravo a giocare palla rasoterra. Prova un paio di conclusioni verso la porta, ma poco fortunato.

Luis Alberto : 6. Molto propositivo. Cerca di impostare l’attacco, ma il reparto è sempre coperto da un’ottima difesa avversaria. Cerca Immobile, e incita Correa a giocare palla in maniera più veloce. Nel ST gioca molto più vicino alla sinistra e gioca veloce con Bastos proponendosi in avanti.

Lulic : 5,5. Solite giocate sulla fascia di sostanza. Collabora molto con Bastos sulle ripartenze dalla difesa. Lascia il posto a Durmisi.

Correa : 5. Troppi giochetti. Trascorre un PT su giocate individuali e ritarda l’ultimo passaggio. Troppi sono i minuti che non si vede, sembra come se si assentasse dal campo.

Immobile : 5. Un solo tiro nei primi 45’. Soffre l’assenza di palloni giocabili. Luis Alberto cerca di servirlo in maniera frequente, ma non viene affiancato da un Correa che dovrebbe fare da sponda e aprire gli spazi. Con Caicedo cambia il suo gioco, ma troppo nervoso e falloso.

Caicedo : 6. Forte spalle alla porta. Il suo gioco fa salire di più la squadra. In area non lo buttano giù e fa sponda. Favorisce sempre gli inserimenti di Luis Alberto e lo stesso Immobile.

Durmisi : 4,5. Perché è entrato? Ha rallentato il gioco e ha sbagliato 4 palle su 5. Prende un’ammonizione ingenua.

Parolo : SV

Inzaghi : 5. Forse pensava di trovare un’avversaria più blanda, ma Semplice l’ha incartata molto bene al tecnico Laziale. Si gioca molto a centrocampo, ma manca la parte offensiva. Immobile e Correa non danno legna al reparto. Perde 3 punti in una partita sottovalutata. Poca lucidità rispetto al match contro l’Inter. Per la corsa Champions è ancora tutto in bilico, ma i punti a disposizione sono sempre di meno e non si può sbagliare. 

Stefano Ghezzi

Giornalista Internazionale e membro USSI - Unione Stampa Sportiva Italiana. Sono un appassionato di sport, ma strizzo un occhio per il calcio e uno per l'automobilismo. Holly e Benji i miei tutor, è colpa loro se colleziono foto di tutti gli stadi al mondo e mi appassiono quando la palla entra in rete grazie ad un bel gioco. Vivo a Roma e lavoro dove la 'palla' mi porta....in Gol!

Stefano Ghezzi ha 86 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Stefano Ghezzi

Stefano Ghezzi