fbpx

Luiz Felipe : “Ringrazio Di Biagio ma ho deciso di competere per la Seleção “

Luiz Felipe, difensore della Lazio è stato recentemente convocato dal CT Di Biagio con la Nazionale Under 21. Ieri in serata però  ha dichiarato di aver deciso di rinunciare ad indossare la maglia azzurra.

Dopo essersi aggregato ai compagni infatti  il calciatore biancoceleste ha deciso di abbandonare il ritiro .Questo il comunicato ufficiale della FIGC:

“Il calciatore della Lazio Luiz Felipe, convocato in Nazionale Under 21, ha raggiunto questa sera la sede del ritiro degli Azzurrini a Roma ed ha manifestato uno stato d’animo, legato alla doppia nazionalità italiana e brasiliana, che non gli avrebbe consentito di partecipare con serenità alle prossime due gare amichevoli con Austria e Croazia.”

Classe 1997, nato nello stato di San Paolo, Luiz Felipe milita nella compagine biancoceleste dal 2016 e ha collezionato con la Prima Squadra della Capitale 17 presenze e 1 rete.

Il brasiliano naturalizzato italiano aveva già indossato la maglia della Seleção in due occasioni e si era mostrato molto lusingato della chiamata del CT degli Azzurrini Luigi Di Biagio .

Il calciatore ,in possesso della doppia nazionalità italiana e brasiliana, ha affidato ad Instagram le motivazioni della sua decisione :

“Ringrazio la Federazione Italiana Giuoco Calcio per le attenzioni che mi ha riservato nell’ultimo periodo, ma dopo una lunga riflessione necessaria per una scelta così delicata, pur essendo lusingato di poter indossare la prestigiosa maglia della Nazionale Italiana, ho deciso di competere per la casacca della Seleção . Un sentito ringraziamento va all’allenatore Luigi Di Biagio che con pazienza e sensibilità mi ha supportato in un momento così complicato della mia carriera. Il calcio è soprattutto una questione di cuore e sentimento e sono sicuro che la mia scelta verrà compresa”.

 

Augusto Sciscione

Nato a ottobre del 1977 sotto il segno della bilancia. Laureato in Giurisprudenza esercita la professione di avvocato. Ama lo sport in generale, ma le sue grandi passioni sono la pallacanestro e la Lazio. La prima gara vissuta da spettatore allo Stadio Olimpico è stata Lazio-Taranto che terminò 3-1 e riporto la Lazio in Serie A. Ha vissuto gli anni d'oro della Lazio di Sven Goran Eriksson ed il giocatore a cui è rimasto più legato è il Cholo Simeone. Ama i cani ed al momento ne possiede uno di nome Gazza.

Augusto Sciscione ha 5682 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Augusto Sciscione