fbpx

Intervista di Ravel Morrison al Times: “Alla Lazio ho pensato di smettere.” E su Pogba…

L’ex calciatore della Lazio, Ravel Morrison, da poco passato alla formazione svedese dell’Ostersunds, è stato intervistato dal Times. E nel corso di questa intervista ha avuto modo di parlare, ovviamente, della squadra biancoceleste e di alcuni suoi compagni ai tempi del Manchester United. Dove lo stesso Sir Alex Fergusson lo aveva definito con “un talento naturale che non ho mai visto in nessun ragazzo con cui ho lavorato”.

In quella squadra giovanile dei Red Devils, Morrison era compagno di squadra di un certo Pogba e di un certo Lingard. Tutti e tre erano considerati degli astri nascenti del calcio britannico, e non solo, ma con il passare del tempo i percorsi di questi tre calciatori si sono sviluppati in un modo certamente diverso. E proprio ai suoi due ex compagni di squadra è riservata una delle prime dichiarazioni di Morrison, in questa intervista pubblicata sul celebre quotidiano britannico: “Sento ancora Paul e parlo con Jesse tutti i giorni. Stanno alla grande. Ma non mi guarderò indietro a pensare ‘potevo essere io’ o ‘doveva toccare a me’. Le cose nella vita succedono. Se loro sono felici, io sono felice per loro. Non sarò una persona piena di rancore e negativa. La vità è troppo breve per cose del genere”.

Successivamente, ecco le parole dedicate invece alla sua ex squadra: “Alla Lazio sembrava che tutti quanti fossero lì solo per loro stessi. Il primo anno ho giocato un po’, poi la stagione successiva era una cosa assurda. Ci sono state partite di coppa in cui c’erano 37 o 38 giocatori che venivano scelti prima di me. Era una cosa che mi infastidiva. Mi è venuta voglia di lasciare”. 

Daniele Caroleo

Giornalista pubblicista. Tifoso della Lazio. Mi piace lo sport (con una particolare predilezione per il calcio), scrivere e fotografare.

Daniele Caroleo ha 659 articoli e più. Guarda tutti gli articoli di Daniele Caroleo

Avatar

Lascia un commento

Share via
Copy link
Powered by Social Snap